DECRETO LEGISLATIVO 16 gennaio 1991, n. 22

Attuazione delle direttive n. 78/855/CEE e n. 82/891/CEE in materia di fusioni e scissioni societarie, ai sensi dell'art. 2, comma 1, della legge 26 marzo 1990, n. 69.

note: Entrata in vigore del decreto: 7/2/1991 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 21/03/1991)
vigente al 29/01/2023
Testo in vigore dal: 7-2-1991
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 
 
  Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione; 
  Vista la legge 26 marzo 1990, n.  69,  che  all'art.  2,  comma  1,
prevede l'emanazione di un decreto legislativo  per  dare  attuazione
alle direttive del Consiglio delle Comunita' europee n. 78/855  e  n.
82/891 in materia di fusioni e scissioni societarie; 
  Udito il parere delle competenti Commissioni parlamentari; 
  Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri,  adottata  nella
riunione del 19 dicembre 1990; 
  Sulla proposta del Ministro per il  coordinamento  delle  politiche
comunitarie, di concerto con  i  Ministri  degli  affari  esteri,  di
grazia e giustizia, del bilancio e  della  programmazione  economica,
del  tesoro,  delle  finanze,   dell'industria,   del   commercio   e
dell'artigianato e delle partecipazioni statali; 
 
                              E M A N A 
 
                  il seguente decreto legislativo: 
 
                               Art. 1. 
 
  1. L'intitolazione del capo VIII del  titolo  V  del  libro  V  del
codice civile e' sostituita dalla seguente: 
 
                "DELLA TRASFORMAZIONE, DELLA FUSIONE 
                  E DELLA SCISSIONE DELLE SOCIETA'" 
          AVVERTENZA: 
            Il testo delle note qui pubblicato e'  stato  redatto  ai
          sensi dell'art. 10, comma 2, del testo unico approvato  con
          decreto del Presidente della Repubblica 28  dicembre  1985,
          n. 1092, al  solo  fine  di  facilitare  la  lettura  delle
          disposizioni di  legge  modificate.  Restano  invariati  il
          valore e l'efficacia degli atti legislativi qui trascritti.