archivio news

7 marzo 2019 - "MISURE DI PREVENZIONE - INCOSTITUZIONALI LE PRESCRIZIONI GENERICHE"

Sono disponibili gli aggiornamenti apportati dalle seguenti sentenze della Corte Costituzionale (in G.U. 1ยช s.s. 6/3/2019, n. 10):


- sentenza della Corte Costituzionale 24 gennaio - 27 febbraio 2019, n. 24 - "Giudizio di legittimita' costituzionale in via incidentale. Misure di prevenzione - Disciplina e soggetti destinatari della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza e delle misure patrimoniali del sequestro e della confisca. - Legge 27 dicembre 1956, n. 1423 (Misure di prevenzione nei confronti delle persone pericolose per la sicurezza e per la pubblica moralita'), artt. 1, 3 e 5; legge 22 maggio 1975, n. 152 (Disposizioni a tutela dell'ordine pubblico), art. 19; decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159 (Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonche' nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 13 agosto 2010, n. 136), artt. 1, 4, comma 1, lettera c), 6, 8, 16, 20 e 24";


- sentenza della Corte Costituzionale 24 gennaio - 27 febbraio 2019, n. 25 - "Giudizio di legittimita' costituzionale in via incidentale. Reati e pene - Violazione degli obblighi di "vivere onestamente" e di "rispettare le leggi" inerenti alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo o divieto di soggiorno. - Decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159 (Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonche' nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 13 agosto 2010, n. 136), art. 75, commi 1 e 2".

leggi le altre notizie

  • Presidenza del Consiglio
  • Senato della Repubblica
  • Camera dei Deputati
  • In collaborazione con:
  • Corte Suprema di Cassazione
  • Agenzia per l'Italia Digitale
  • Realizzazione Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A..
  • Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato
Valle D'Aosta Piemonte Sicilia Calabria Basilicata Puglia Campania Lazio Molise Abruzzo Umbria Toscana Marche Emilia Romagna Liguria Lombardia Trentino Alto Adige Sardegna