N. 104 SENTENZA 26 marzo - 1 aprile 2003

Giudizio di legittimita' costituzionale in via incidentale. Lavoro (rapporto di) - Diritto a permessi giornalieri - Fruibilita', in caso di adozione e affidamento, nel primo anno di vita del bambino (anziche' a partire dalla data di effettivo ingresso del minore nella famiglia adottiva o affidataria) - Intervenuta abrogazione delle norme censurate - Difetto di motivazione in ordine alla persistente rilevanza della questione oltreche' carenza di elementi relativi alla fattispecie a giudizio - Inammissibilita'. - Legge 30 dicembre 1971, n. 1204, art. 10; legge 9 dicembre 1977, n. 903, art. 6. - Costituzione, artt. 3 e 37. Lavoro (rapporto di) - Diritto a permessi giornalieri - Fruibilita', in caso di adozione e affidamento, nel primo anno di vita del bambino - Ritenuta introduzione ex novo della norma censurata nel nuovo decreto delegato, in contrasto con i principi e criteri della legge di delega - Carenza di motivazione sul punto - Inammissibilita' della questione. - D.Lgs. 26 marzo 2001, n. 151, art. 45, comma 1. - Costituzione, art. 76, in relazione all'art. 15, comma 1, lettera c), della legge 8 marzo 2000, n. 53. Lavoro (rapporto di) - Diritto a permessi giornalieri - Fruibilita', in caso di adozione e affidamento, entro il primo anno di vita del bambino, anziche' entro il primo anno dall'ingresso del minore nella famiglia - Intrinseca irragionevolezza nonche' contrasto con il principio di eguaglianza, per deteriore trattamento dei genitori adottanti o affidatari e dei minori adottati o affidati, rispetto a quello dei genitori e dei figli naturali - Illegittimita' costituzionale in parte qua - Assorbimento di altri profili. - D.Lgs. 26 marzo 2001, n. 151, art. 45, comma 1. - Costituzione, art. 3 (e artt. 29, 30, 31, 37). (GU n.14 del 9-4-2003 )