DECRETO-LEGGE 7 giugno 2006, n. 206

Disposizioni urgenti in materia di IRAP e di canoni demaniali marittimi.

note: Entrata in vigore del decreto: 8-6-2006.
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 17 luglio 2006, n. 234 (in G.U. 20/07/2006, n.167).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 20/07/2006)
Testo in vigore dal: 8-6-2006
al: 20-7-2006
aggiornamenti all'articolo
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
  Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione;
  Ritenuta  la  straordinaria  necessita' ed urgenza di assicurare la
regolarita'  dei  versamenti  in  materia  di imposta regionale sulle
attivita' produttive (IRAP) nelle more della pronuncia della Corte di
giustizia  delle  Comunita'  europee  in  merito  alla compatibilita'
comunitaria del tributo stesso;
  Ritenuta   altresi'  la  straordinaria  necessita'  ed  urgenza  di
garantire  il  completamento  degli  adempimenti  istruttori tecnici,
necessari   alla   corretta  rideterminazione  dei  canoni  demaniali
marittimi;
  Vista  la  deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 1° giugno 2006;
  Sulla  proposta  del  Presidente  del  Consiglio dei Ministri e del
Ministro dell'economia e delle finanze;

                              E m a n a
                     il seguente decreto-legge:

                               Art. 1
                           Versamenti IRAP

  1.  In caso di violazione dell'obbligo di versamento in acconto o a
saldo dell'imposta regionale sulle attivita' produttive (IRAP) di cui
al  decreto legislativo 15 dicembre 1997, n. 446, relativo al periodo
d'imposta  in  corso  alla  data  di  entrata  in vigore del presente
decreto,  non  si  applicano  le disposizioni in materia di riduzione
delle  sanzioni  previste dall'articolo 13 del decreto legislativo 18
dicembre   1997,   n.   472,   e  successive  modificazioni,  nonche'
dall'articolo  2,  comma 2, del decreto legislativo 18 dicembre 1997,
n. 462, e successive modificazioni.