DECRETO-LEGGE 31 marzo 2004, n. 82

Proroga di termini in materia edilizia.

note: Entrata in vigore del provvedimento: 31-3-2004.
Decreto-Legge convertito dalla L. 28 maggio 2004, n. 141 (in G.U. 29/05/2004, n.125).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 29/05/2004)
vigente al
  • Articoli
  • 1
  • 2
Testo in vigore dal: 31-3-2004
attiva riferimenti normativi
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

  Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione;
  Ritenuta  la  straordinaria  necessita'  ed urgenza di prorogare il
termine  per  la  presentazione  delle domande di regolarizzazione in
materia  di illeciti edilizi di cui all'articolo 32 del decreto-legge
30 settembre 2003, n. 269, convertito, con modificazioni, dalla legge
24 novembre 2003, n. 326;
  Vista  la  deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 30 marzo 2004;
  Sulla  proposta  del  Presidente  del  Consiglio dei Ministri e dei
Ministri  dell'economia  e delle finanze e delle infrastrutture e dei
trasporti;
                              E m a n a
                     il seguente decreto-legge:
                               Art. 1.
  1. Al  decreto-legge  30 settembre  2003,  n.  269, convertito, con
modificazioni,  dalla  legge  24 novembre  2003, n. 326, e successive
modificazioni, sono apportate le seguenti modifiche:
    a) all'articolo  32,  commi  15  e 32, le parole: «31 marzo 2004»
sono sostituite dalle seguenti: «31 luglio 2004»;
    b) nell'allegato  1,  le parole: «30 giugno 2004» e «30 settembre
2004»,  indicate  dopo le parole: «seconda rata» e «terza rata», sono
sostituite,  rispettivamente,  dalle  seguenti: «30 settembre 2004» e
«30 novembre 2004».