stai visualizzando l'atto

DECRETO LEGISLATIVO 17 agosto 1999, n. 368

((Attuazione della direttiva 93/16/CEE in materia di libera circolazione dei medici e di reciproco riconoscimento dei loro diplomi, certificati ed altri titoli e delle direttive 97/50/CE, 98/21/CE, 98/63/CE e 99/46/CE che modificano la direttiva 93/16/CEE)).

note: Entrata in vigore del decreto: 7-11-1999 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 23/05/2022)
nascondi
vigente al 25/07/2024
  • Articoli
  • CAMPO DI APPLICAZIONE
  • 1
  • RECIPROCO RICONOSCIMENTO DEI TITOLI
    Capo I
    Diplomi, certificati ed altri titoli
    di medico chirurgo
  • 2
  • RECIPROCO RICONOSCIMENTO DEI TITOLI
    Capo II
    Diplomi, certificati ed altri titoli di medico chirurgo specialista
    comuni a tutti gli Stati membri e propri di due o più Stati membri.
  • 3
  • 4
  • 5
  • RECIPROCO RICONOSCIMENTO DEI TITOLI
    Capo III
    Diritti acquisiti
  • 6
  • RECIPROCO RICONOSCIMENTO DEI TITOLI
    Capo IV
    Uso del titolo professionale e di formazione
  • 7
  • RECIPROCO RICONOSCIMENTO DEI TITOLI
    Capo V
    Diritto di stabilimento
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • RECIPROCO RICONOSCIMENTO DEI TITOLI
    Capo VI
    Prestazioni di servizi
  • 14
  • 15
  • RECIPROCO RICONOSCIMENTO DEI TITOLI
    Capo VII
    Disposizioni comuni
  • 16
  • 17
  • FORMAZIONE
    Capo I
    Condizioni di formazione dei medici chirurghi
  • 18
  • 19
  • FORMAZIONE
    Capo II
    Condizione e formazione dei medici specialisti
  • 20
  • Capo I
    Formazione specifica in medicina generale
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 32
  • RICONOSCIMENTO TITOLI
  • 33
  • FORMAZIONE DEI MEDICI SPECIALISTI
    Capo I
  • 34
  • 35
  • 36
  • 37
  • 38
  • 39
  • 40
  • 41
  • 42
  • 43
  • 44
  • 45
  • 46
  • Allegati
Testo in vigore dal:  7-11-1999

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Vista la direttiva 93/16/CEE del Consiglio, del 5 aprile 1993, intesa ad agevolare la libera circolazione dei medici che incorpora anche la direttiva 86/457/CEE del Consiglio, del 15 settembre 1986, relativa alla formazione specifica in medicina in generale;
Vista la legge 24 aprile 1998, n. 128, recante disposizioni per l'adempimento di obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia alle Comunità europee;
Visto che l'entrata in vigore al 1 gennaio 1994 dell'Accordo sullo spazio economico europeo, e l'adesione all'Unione europea di tre nuovi stati, la Repubblica di Finlandia, la Repubblica di Austria ed il Regno di Svezia, hanno reso necessario ampliare l'ambito di applicazione della direttiva 93/16/CEE;
Vista la comunicazione della commissione 96/C393/04 pubblicata nella Gazzetta ufficiale delle Comunità europee del 31 dicembre 1996, recante l'elenco delle denominazioni dei diplomi, certificati ed altri titoli di formazione e dei titoli professionali di medico generico conformemente all'articolo 41 della direttiva 93/16/CEE;
Vista la legge 22 maggio 1978, n. 217, e successive integrazioni e modificazioni, con la quale sono state recepite nell'ordinamento nazionale italiano le direttive 75/362/CEE, 75/363/CEE, 82/76/CEE e 90/658/CEE;
Vista la deliberazione preliminare del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del 21 maggio 1999;
Acquisito il parere delle competenti commissioni della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica;
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del 4 agosto 1999;
Sulla proposta dei Ministri per le politiche comunitarie, della sanità e dell'università e della ricerca scientifica e tecnologica, di concerto con i Ministri degli affari esteri, di grazia e giustizia, del tesoro, del bilancio e della programmazione economica e per gli affari regionali;

Emana

il seguente decreto legislativo:

Art. 1

1. Il presente decreto si applica alle attività di medico chirurgo esercitate in qualità di dipendente o libero-professionista.