DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 24 dicembre 1986, n. 1132

Modificazioni allo statuto dell'Universita' degli studi di Bari.

vigente al 24/10/2020
  • Articoli
  • 1
  • 2
Testo in vigore dal: 1-8-1987
attiva riferimenti normativi
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

  Visto  lo  statuto  dell'Universita' degli studi di Bari, approvato
con   regio   decreto   14   ottobre  1926,  n.  2134,  e  successive
modificazioni ed integrazioni;
  Visto   il  testo  unico  delle  leggi  sull'istruzione  superiore,
approvato con regio decreto 31 agosto 1933, n. 1592;
  Visto  il  regio  decreto-legge 20 giugno 1935, n. 1071, convertito
nella legge 2 gennaio 1936, n. 73;
  Visto  il  regio  decreto  30 settembre 1938, n. 1652, e successive
modificazioni;
  Vista la legge 11 aprile 1953, n. 312;
  Visto il decreto del Presidente della Repubblica 11 luglio 1980, n.
382;
  Visto  il decreto del Presidente della Repubblica 10 marzo 1982, n.
162;
  Viste  le  proposte  di  modifica  dello  statuto  formulate  dalle
autorita' accademiche dell'Universita' anzidetta;
  Riconosciuta  la  particolare  necessita'  di  approvare  le  nuove
modifiche  proposte, in deroga al termine triennale di cui all'ultimo
comma  dell'art.  17  del  testo unico 31 agosto 1933, n. 1592, per i
motivi   esposti   nelle   deliberazioni   degli   organi  accademici
dell'Universita'  degli  studi  di  Bari  e convalidati dal Consiglio
universitario nazionale nel suo parere;
  Udito il parere del Consiglio universitario nazionale;
  Sulla proposta del Ministro della pubblica istruzione;

                              Decreta:

  Lo  statuto  dell'universita'  degli  studi  di  Bari,  approvato e
modificato  con  i  decreti indicati nelle premesse, e' ulteriormente
modificato come appresso:
                               Art. 1.

  Nell'art.  28,  relativo  agli  istituti  annessi  alla facolta' di
lingue  e letterature straniere, dopo l'ultimo comma sono aggiunte le
seguenti   parole:   "Ciascun  istituto  ha  locali,  attrezzature  e
biblioteca propria".