MINISTRO PER IL COORDINAMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE

ORDINANZA 10 aprile 1987, n. 176

Disposizioni per la presentazione delle domande per la riattazione degli edifici danneggiati dal sisma del 20 maggio 1985 nei comuni di L'Aquila, Lucoli e Tornimparte e per la conduzione delle verifiche tecniche. (Ordinanza n. 959/FPC/ZA).

vigente al 27/01/2022
  • Allegati
Testo in vigore dal: 23-5-1987
      IL MINISTRO PER IL COORDINAMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE

  Visto  il  decreto-legge  12 novembre 1982, n. 829, convertito, con
modificazioni, dalla legge 23 dicembre 1982, n. 938;
  Visto l'art. 3, comma 9, della legge 28 ottobre 1986, n. 730;
  Visto  l'art.  3, comma 1, del decreto-legge 26 gennaio 1987, n. 8,
convertito, con modificazioni, dalla legge 27 marzo 1987, n. 120;
  Sentiti  la  regione  Abruzzo,  i  comuni  di  L'Aquila,  Lucoli  e
Tornimparte  e  il gruppo nazionale per la difesa dai terremoti nella
riunione del 4 marzo tenutasi presso il dipartimento della protezione
civile;
  Avvalendosi  dei poteri conferitigli ed in deroga ad ogni contraria
norma;

                              Dispone:
                               Art. 1.

  Le  disposizioni  di  cui alla presente ordinanza sono dirette alla
riattazione delle unita' immobiliari danneggiate dal terremoto del 20
maggio 1985 nei comuni di L'Aquila, Lucoli e Tornimparte.
  Gli interventi devono essere effettuati per unita' strutturale allo
scopo di conseguire, innanzitutto, la piena funzionalita' strutturale
dell'edificio.