DECRETO-LEGGE 26 maggio 1984, n. 159

Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dai movimenti sismici del 29 aprile 1984 in Umbria e del 7 ed 11 maggio 1984 in Abruzzo, Molise, Lazio e Campania.

note:
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 24 luglio 1984, n. 363 (in G.U. 24/07/1984, n.202).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 09/02/2012)
Testo in vigore dal: 29-5-1984
al: 24-7-1984
aggiornamenti all'articolo
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

  Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione;
  Ravvisata la straordinaria necessita' ed urgenza di adottare misure
in  favore  della  popolazione  colpita  dai movimenti sismici del 29
aprile  1984 in Umbria e del 7 ed 11 maggio in Abruzzo, Molise, Lazio
e Campania;
  Vista  la  deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 23 maggio 1984;
  Sulla  proposta  del  Presidente  del  Consiglio dei Ministri e del
Ministro  per  il  coordinamento della protezione civile, di concerto
con  i  Ministri  del bilancio e della programmazione economica e del
tesoro;

                                EMANA

il seguente decreto:
                               Art. 1.

  1.   Per  far  fronte  ai  necessari  interventi  in  favore  delle
popolazioni  colpite  dai  movimenti  sismici  del  29 aprile 1984 in
Umbria e del 7 ed 11 maggio 1984 in Abruzzo, Molise, Lazio e Campania
nonche' a quelli di cui al successivo articolo 4, e' autorizzata, per
il quinquennio 1984-88, la complessiva spesa di lire 800 miliardi.
  2.  La  somma  di cui al precedente comma affluisce al fondo per la
protezione  civile,  istituito  con l'articolo 2 del decreto-legge 10
luglio  1982,  n.  428, convertito, con modificazioni, nella legge 12
agosto 1982, n. 547, e successive integrazioni.