DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 25 giugno 1983, n. 347

Norme risultanti dalla disciplina prevista dall'accordo del 29 aprile 1983 per il personale dipendente dagli enti locali.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 09/02/2012)
Testo in vigore dal: 21-7-1983
al: 5-6-2012
aggiornamenti all'articolo
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 
 
  Visto l'art. 87 della Costituzione; 
  Visto l'art. 6 del decreto-legge 20 dicembre  1977,  n.  946,  come
modificato dalla legge di conversione 27 febbraio 1978, n. 43; 
  Visto l'art. 8 della legge 29 marzo 1983, n. 93; 
  Vista la legge 26 aprile 1983, n. 130, recante disposizioni per  la
formazione del bilancio annuale  e  pluriennale  dello  Stato  (legge
finanziaria 1983); 
  Visto l'art. 27 della legge 5 agosto 1978, n. 468; 
  Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri,  adottata  nella
riunione del 16 giugno 1983, con  la  quale,  previa  verifica  delle
compatibilita' finanziarie, e' stata  autorizzata  la  sottoscrizione
dell'ipotesi di accordo concernente  la  disciplina  del  trattamento
economico  e  gli  istituti  normativi  di  carattere  economico  del
rapporto di impiego del personale degli  enti  locali,  raggiunta  in
data 29 aprile  1983  fra  le  delegazioni  del  Governo,  dell'ANCI,
dell'UPI, dell'UNCEM e delle  organizzazioni  sindacali  maggiormente
rappresentative in campo nazionale delle categorie interessate. 
  Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri,  adottata  nella
riunione del 16 giugno 1983, ai  sensi  dell'art.  8,  ultimo  comma,
della legge 29 marzo 1983, n. 93; 
  Sulla proposta del Presidente del  Consiglio  dei  Ministri  e  del
Ministro per  la  funzione  pubblica,  di  concerto  con  i  Ministri
dell'interno,  del  tesoro,  del  bilancio  e  della   programmazione
economica e del lavoro e della previdenza sociale; 
 
                              Decreta: 
                               Art. 1. 
 
  Sono  emanate  le  norme  risultanti  dalla   disciplina   prevista
dall'accordo indicato in  premessa  nel  testo  annesso  al  presente
decreto.