DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 31 luglio 1980, n. 613

Riordinamento della Croce rossa italiana (art. 70 della legge n. 833 del 1978).

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 31/12/2014)
Testo in vigore dal: 22-10-1980
al: 20-11-1995
aggiornamenti all'articolo
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

  Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione;
  Visto  l'art.  70 della legge 23 dicembre 1978, n. 833, concernente
delega  al  Governo  per il riordinamento della Croce rossa italiana,
rinnovata con l'art. 2 della legge 29 febbraio 1980, n. 33;
  Viste le osservazioni delle regioni;
  Udito  il  parere  della  commissione parlamentare per le questioni
regionali  di  cui all'art. 52 della legge 10 febbraio 1953, n. 62, e
successive modificazioni e Integrazioni;
  Sentito, in via preliminare, il Consiglio dei Ministri;
  Visto il parere emesso in via definitiva dalla suddetta commissione
parlamentare;
  Vista  la  deliberazione  del  Consiglio dei Ministri del 31 luglio
1980;
  Sulla  proposta  del  Presidente  del  Consiglio dei Ministri e del
Ministro  della  sanita',  di  concerto  con i Ministri della difesa,
dell'interno,  del  bilancio  e  della programmazione economica e del
tesoro;

                                EMANA

il seguente decreto:
                               Art. 1.

  L'Associazione  italiana  della  Croce  rossa  e' riconosciuta ente
privato di interesse pubblico, sotto l'alto patrocinio del Presidente
della  Repubblica,  a seguito dell'approvazione del nuovo statuto, ai
sensi del successivo art. 3.