DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 1 giugno 1979, n. 191

Disciplina del rapporto di lavoro del personale degli enti locali.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 09/02/2012)
  • Articoli
  • 1
  • Allegati
Testo in vigore dal: 19-6-1979
al: 5-6-2012
aggiornamenti all'articolo
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 
 
  Visto l'art. 87, quinto comma, della Costituzione; 
  Visto  l'art.  6  del  decreto-legge  29  dicembre  1977,  n.  946,
concernente provvedimenti urgenti  per  la  finanza  locale,  con  le
modifiche apportate dalla legge di conversione 27 febbraio  1978,  n.
43; 
  Vista la deliberazione del Consiglio dei  Ministri  del  23  maggio
1979, con la quale e' stata approvata in via definitiva la disciplina
del rapporto di lavoro del personale  degli  enti  locali,  contenuta
nell'ipotesi di accordo raggiunta in data 23  dicembre  1978  fra  le
delegazioni  degli  stessi  enti  e   le   organizzazioni   sindacali
maggiormente rappresentative su base nazionale dei lavoratori da essi
dipendenti; ipotesi di accordo confermata, con  alcune  precisazioni,
dalle controparti con protocollo aggiuntivo del 7 febbraio 1979; 
  Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri; 
 
                              Decreta: 
 
  La disciplina del rapporto  di  lavoro  del  personale  degli  enti
locali contenuta nell'ipotesi di accordo indicata in  epigrafe,  come
risulta modificata e integrata dal  relativo  protocollo  aggiuntivo,
allegata al presente  decreto,  e'  emanata  ai  sensi  dell'art.  6,
diciannovesimo comma, del decreto-legge 29 dicembre 1977, n. 946, con
le modifiche apportate dalla legge di conversione 27  febbraio  1978,
n. 43, ed entra  in  vigore  il  giorno  successivo  a  quello  della
pubblicazione del presente decreto  nella  Gazzetta  Ufficiale  della
Repubblica italiana. 
 
  Il presente decreto, munito del sigillo  di  Stato,  sara'  inserto
nella Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti  della  Repubblica
italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo
osservare. 
 
  Dato a Roma, addi' 1 giugno 1979 
 
                               PERTINI 
 
                                                            ANDREOTTI 
 
Visto, il Guardasigilli: MORLINO 
  Registrato alla Corte dei conti, addi' 16 giugno 1979 
  Atti di Governo, registro n. 21, foglio n. 34