DECRETO-LEGGE 10 febbraio 1977, n. 19

Decadenza della Societa' autostrade romane ed abruzzesi (S.A.R.A.) dalla concessione di costruzione ed esercizio delle autostrade Roma-Alba Adriatica e Torano-Pescara e autorizzazione all'Azienda nazionale autonoma delle strade (A.N.A.S.) a completare le opere.

note:
Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 06 aprile 1977, n. 106 (in G.U. 09/04/1977, n.97).
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 31/12/1979)
Testo in vigore dal: 12-2-1977
attiva riferimenti normativi
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

  Visto l'art. 77 della Costituzione;
  Ritenuta la necessita' e l'urgenza di dichiarare la decadenza della
concessione  di  costruzione  ed esercizio delle autostrade Roma-Alba
Adriatica  e Torano-Pescara, affidata alla Societa' autostrade romane
ed  abruzzesi,  per  consentire il completamento a cura dell'A.N.A.S.
delle  opere,  sospese  dalla  concessionaria  per  gravi difficolta'
economiche e finanziarie;
  Sentito il Consiglio dei Ministri;
  Sulla  proposta del Ministro per i lavori pubblici, di concerto con
i  Ministri  per  il  bilancio e la programmazione economica e per il
tesoro;

                              Decreta:
                               Art. 1.

  Per  consentire  l'ultimazione  delle opere indicate nel successivo
art. 4 e' dichiarata la decadenza della concessione di costruzione ed
esercizio delle autostrade Roma-Torano-L'Aquila-Teramo-Alba Adriatica
e   Torano-Avezzano-Pratola   Peligna-Popoli-Pescara,  affidata  alla
Societa'  autostrade  romane  ed  abruzzesi (S.A.R.A.) e disciplinata
dalla  convenzione  24  marzo  1973  tra l'Azienda nazionale autonoma
delle strade (A.N.A.S.) e la concessionaria.