LEGGE 17 dicembre 1971, n. 1158

Collegamento viario e ferroviario fra la Sicilia ed il continente.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 30/12/2009)
vigente al 26/01/2022
Testo in vigore dal: 1-1-2010
aggiornamenti all'articolo
    La  Camera  dei  deputati  ed  il  Senato  della Repubblica hanno
approvato;

                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

                              PROMULGA

la seguente legge:
                               Art. 1.

  ((Alla   realizzazione   di   un   collegamento  stabile  viario  e
ferroviario  e  di  altri  servizi  pubblici  fra  la  Sicilia  e  il
continente  -  opera  di preminente interesse nazionale - si provvede
mediante  affidamento  dello  studio,  della  progettazione  e  della
costruzione,  nonche' dell'esercizio del solo collegamento viario, ad
una  societa'  per  azioni  al  cui  capitale sociale partecipano, in
misura  non  inferiore  al  51  per  cento,  la societa' ANAS Spa, le
regioni Sicilia e Calabria, nonche' altre societa' controllate, anche
indirettamente,  dallo  Stato)). Tale societa' per azioni e' altresi'
autorizzata a svolgere all'estero, quale impresa di diritto comune ed
anche  attraverso  societa' partecipate, attivita' di individuazione,
progettazione, promozione, realizzazione e gestione di infrastrutture
trasportistiche e di opere connesse.
  COMMA  ABROGATO  DAL  D.  L. 3 OTTOBRE 2006, N. 262, CONVERTITO CON
MODIFICAZIONI DALLA L. 24 NOVEMBRE 2006, N. 286.
  La  concessione  e' assentita con decreto dei Ministri per i lavori
pubblici  e  per  i trasporti e l'aviazione civile, di concerto con i
Ministri  per  il  bilancio  e  la  programmazione  economica, per il
tesoro,  per  le  partecipazioni  statali e per la marina mercantile,
sentito il CIPE.
  Con  lo  stesso  decreto  viene  approvata,  sentiti  i consigli di
amministrazione  delle  Ferrovie  dello  Stato  e  dell'ANAS e previo
parere  del  Consiglio  di  Stato,  la  convenzione che disciplina la
concessione.
  COMMA ABROGATO DAL D. LGS. 24 APRILE 2003, N. 114.