LEGGE 6 dicembre 1971, n. 1044

Piano quinquennale per l'istituzione di asili-nido comunali con il concorso dello Stato.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 29/12/1998)
Testo in vigore dal: 30-12-1971
al: 26-12-1977
aggiornamenti all'articolo
    La  Camera  dei  deputati  ed  il  Senato  della Repubblica hanno
approvato;

                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

                              PROMULGA

la seguente legge:
                               Art. 1.

  L'assistenza  negli  asili-nido ai bambini di eta' fino a tre anni,
nel  quadro  di una politica per la famiglia, costituisce un servizio
sociale di interesse pubblico.
  Gli  asili-nido  hanno  lo  scopo  di  provvedere  alla  temporanea
custodia  dei  bambini,  per  assicurare una adeguata assistenza alla
famiglia  e anche per facilitare lo accesso della donna al lavoro nel
quadro di un completo sistema di sicurezza sociale.
  Al fine di realizzare, nel quinquennio 1972-76, la costruzione e la
gestione  di  almeno  3.800 asili-nido, lo Stato assegna alle regioni
fondi speciali per la concessione di contributi in denaro ai comuni.
  I  contributi  sono  di due tipi. Il primo, pari ad una cifra fissa
una  tantum  di  lire  40  milioni, viene erogato quale concorso alle
spese   relative   alla   costruzione,   l'impianto  e  l'arredamento
dell'asilo-nido.  Il secondo, pari ad una cifra fissa annuale di lire
20  milioni,  viene  erogato  quale  concorso alle spese di gestione,
funzionamento  e manutenzione dell'asilo-nido medesimo. Questo ultimo
contributo  viene  erogato  con  preferenza a quegli asili-nido per i
quali  e'  stato  erogato  il  primo  contributo,  nonche' per quelli
gestiti da enti locali.
  Tali contributi possono essere integrati dalle regioni direttamente
o attraverso altre forme di finanziamento da esse stabilite.