DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 10 ottobre 1966, n. 1124

Modificazioni al decreto del Presidente della Repubblica 22 giugno 1964, n. 1625, relativo ai concorsi a posti di maestra istitutrice negli educandati femminili dello Stato.

vigente al 28/10/2020
  • Articoli
  • 1
Testo in vigore dal: 12-1-1967
attiva riferimenti normativi
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

  Veduto  l'art.  8  della  legge  10 ottobre 1957, n. 1036, il quale
dispone  che  alle  maestre  istitutrici si applicano le disposizioni
vigenti per i maestri elementari statali;
  Visto  l'art.  1  del  decreto  del  Presidente della Repubblica 22
giugno  1964,  n.  1625,  il quale stabilisce che per l'ammissione al
concorso  a  posti  di maestra istitutrice negli educandati femminili
dello Stato e' prescritta la eta' non inferiore agli anni 17;
  Visto l'art. 3 della legge 30 maggio 1965, n. 580, il quale dispone
che  per l'ammissione ai concorsi magistrali e' prescritta l'eta' non
inferiore agli anni 18;
  Visto l'art. 87 della Costituzione;
  Udito il parere del Consiglio di Stato;
  Sentito il Consiglio dei Ministri;
  Sulla  proposta del Ministro per la pubblica istruzione di concerto
con il Ministro per il tesoro;

                              Decreta:
                           Articolo unico.

  Il  primo  comma  dell'art.  1  del  decreto  del  Presidente della
Repubblica 22 giugno 1964, n. 1625, e' modificato come segue:
  "La  nomina  a maestra istitutrice negli educandati femminili dello
Stato si consegue mediante pubblico concorso, al quale sono ammessi i
cittadini  italiani  in  possesso  dei  requisiti generali prescritti
dalle  disposizioni  vigenti, per l'ammissione ai concorsi a posti di
maestro  elementare  che  abbiano compiuto i 18 anni di eta' o che li
compiano entro il 31 dicembre dell'anno in cui il concorso e' bandito
e  non  abbiano  superato  gli  anni  35,  salve le deroghe al limite
massimo  di  eta'  previste da leggi speciali a favore di determinate
categorie di cittadini".

  Il  presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sara' inserto
nella  Raccolta  ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica
italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo
osservare.

  Dato a Roma, addi' 10 ottobre 1966

                               SARAGAT

                                                 MORO - GUI - COLOMBO

Visto, il Guardasigilli: REALE
  Registrato alla Corte dei conti, addi' 21 dicembre 1966
  Atti del Governo, registro n. 208, foglio n. 56. - VILLA