DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 18 marzo 1965, n. 342

Norme integrative della legge 6 dicembre 1962, n. 1643 e norme relative al coordinamento e all'esercizio delle attivita' elettriche esercitate da enti ed imprese diversi dall'Ente Nazionale per l'Energia Elettrica.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 25/06/2008)
Testo in vigore dal: 11-5-1965
al: 21-12-2008
aggiornamenti all'articolo
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

  Vista  la  legge  6  dicembre  1962,  n.  1643,  sulla  istituzione
dell'Ente  Nazionale  per l'Energia Elettrica e trasferimento ad esso
delle imprese esercenti le industrie elettriche;
  Vista  la  legge  27  giugno 1964, n. 452, sul rinnovo di delega al
Governo  per la emanazione di norme relative all'organizzazione ed al
trattamento  tributario dell'Ente Nazionale per l'Energia Elettrica e
di norme integrative della legge 6 dicembre 1962, n. 1643;
  Visto  il decreto del Presidente della Repubblica 15 dicembre 1962,
n.  1670,  sulla  organizzazione  dell'Ente  Nazionale  per l'Energia
Elettrica;
  Visto  il  decreto del Presidente della Repubblica 4 febbraio 1963,
n.  36, contenente norme relative ai trasferimenti all'Ente Nazionale
per   l'Energia   Elettrica  delle  imprese  esercenti  le  industrie
elettriche;
  Visto  il decreto del Presidente della Repubblica 25 febbraio 1963,
n.  138,  contenente  norme relative agli indennizzi da corrispondere
alle  imprese  assoggettate  a  trasferimento  all'Ente Nazionale per
l'Energia Elettrica;
  Visto il decreto del Presidente della Repubblica 22 maggio 1963, n.
729,  contenente norme relative all'obbligo di comunicazione dei dati
concernenti  le attivita' elettriche e al trasferimento delle imprese
di cui al n. 8 dell'art. 4 della legge 6 dicembre 1962, n. 1643;
  Visti gli articoli 76 e 87, quinto comma, della Costituzione;
  Sentito il Consiglio dei Ministri;
  Sulla  proposta  del  Ministro  per l'industria ed il commercio, di
concerto  con  i Ministri per la grazia e giustizia, per il bilancio,
per  il  tesoro,  per  le  finanze,  per  i  lavori  pubblici, per le
partecipazioni statali e per la agricoltura e le foreste;

                              Decreta:
                               Art. 1.

  L'organizzazione   centrale  dell'Ente  Nazionale  per  la  Energia
Elettrica   e'  articolata  in  servizi  l'Ente  e'  territorialmente
organizzato  in  Compartimenti, suddivisi eventualmente in distretti,
esercizi distrettuali e zone.
  Gli   organi   centrali  e  territoriali  dell'Ente  Nazionale  per
l'Energia  Elettrica  e le rispettive competenze sono stabilite dallo
statuto dell'Ente.