DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 1 agosto 1959, n. 1469

Istituzione e trasformazione di Istituti d'arte e di Scuole d'arte (Bologna ed altri).

vigente al 07/03/2021
  • Articoli
  • 1
  • 2
  • Allegati
Testo in vigore dal: 12-1-1961
attiva riferimenti normativi
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

  Visto  il  regio  decreto  31  dicembre  1923, n. 3123, concernente
l'ordinamento dell'istruzione artistica;
  Visto il regio decreto-legge 21 gennaio 1935, n. 58, concernente la
classificazione dei regi Istituti e delle regie Scuole d'arte;
  Visto  il regio decreto-legge 2 dicembre 1935, n. 2081, concernente
l'aggiornamento  della legislazione relativa all'istruzione artistica
ed alla tutela del patrimonio artistico ed archeologico;
  Vista  la  legge 9 agosto 1954, n. 651, concernente la classifica e
trasformazione delle Scuole d'arte;
  Sulla  proposta  del  Ministro  per  la  pubblica,  istruzione,  di
concerto con quelli per l'interno e per il tesoro;

                              Decreta:
                               Art. 1.

  A  decorrere dal 1 ottobre 1959, sono istituiti i seguenti Istituti
d'arte:

    Bologna  -  Sezioni: decorazione pittorica; decorazione plastica,
arte del legno; arte della ceramica; disegno di architettura.

    Caltagirone - Sezione: arte della, ceramica.

    Cantu'  -  Sezioni:  arredamento  (disegno  e plastici); arte del
legno  (ebanisteria, intaglio a tarsia; decorazione pittorica (lacche
e disegno tessuti); arte del merletto e del ricamo.

    Fano - Sezioni: decorazione pittorica; decorazione plastica; arte
del legno; arte dei metalli; arte del merletto e del ricamo; arte del
tessile; disegno di architettura.

    Lecce  -  Sezioni:  decorazione  pittorica; decorazione plastica;
arte del legno; arte dei metalli; arte della

    Macerata  -  Sezioni: decorazione pittorica; arte del legno; arte
dei metalli; arte del merletto e del ricamo.

    Padova  -  Sezioni:  decorazione pittorica; decorazione plastica;
arte del legno; arte dei metalli; disegno di architettura.

    Pesaro  -  Sezioni:  arte del legno; arte del tessile; arte della
ceramica; arte del merletto e del ricamo arte del tessile; disegno di
moda e del costume.

    Sesto   Fiorentino  -  Sezioni:  porcellana,  gres,  terraglia  e
maiolica, modellistica e formatura in gesso.

    Sulmona  -  Sezioni: arte del legno; arte dei metalli; arte della
ceramica: arte del tessile.

    Dalla  stessa data sono soppresse le seguenti Scuole d'arte di 2°
grado:


    Bologna,  Caltagirone,  Canti,  Fano,  Lecce,  Macerata,  Padova,
Pesaro, Sesto Fiorentino, Sulmona.

  Sono  approvate le relative piante organiche di cui alle 10 tabelle
annesse al presente decreto e che ne formano parte integrante.