DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 21 ottobre 1950, n. 1081

Modificazioni agli articoli 5 e 8 del regio decreto 12 luglio 1938, n. 1324, relativo alla concessione di ricompense al valore di marina.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 08/05/2010)
  • Articoli
  • 1
Testo in vigore dal: 30-1-1951
al: 8-10-2010
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

  Visto il regio decreto 12 luglio 1938, n. 1324;
  Visto l'art. 87, comma quinto, della Costituzione;
  Udito il parere del Consiglio superiore di marina;
  Udito il parere del Consiglio di Stato;
  Sentito il Consiglio dei Ministri;
  Sulla  proposta  del  Ministro  per  la  difesa,  di concerto con i
Ministri  per  gli  affari  esteri,  per  l'interno,  per la grazia e
giustizia e per la marina mercantile;

                              Decreta:
                           Articolo unico.

  Gli  articoli  5  ed  8  del regio decreto 12 luglio 1938, n. 1324,
concernente  la  riforma delle vigenti disposizioni sulla concessione
di ricompense al valor di marina, sono sostituiti dai seguenti:
  Art.  5.  -  "La  medaglia  al valor di marina ha il diametro di 33
millimetri. Sopra un lato e' effigiato, in mezzo a due rami di alloro
e  di  quercia,  l'emblema  araldico  della  Marina  militare  di cui
all'art.  1  del  decreto  legislativo  9 novembre 1947, n. 1305, con
intorno la leggenda "al valor di marina"; sull'altro lato, in mezzo a
due rami di quercia, e' inciso il nome di colui al quale e' concessa,
con la indicazione del luogo e della data del fatto.
  "Essa  si  porta  sulla  sinistra del petto, ed il nastro di colore
azzurro ha due piccoli filetti in bianco ai lati, l'uso di millimetri
tre e l'altro di millimetri quattro".
  Art. 8. - "La medaglia di benemerenza marinara ha 11 diametro di 68
millimetri.  Sopra  un  lato  e'  effigiato  l'emblema araldico della
Marina  militare  di  cui  all'articolo  1  del decreto legislativo 9
novembre   1947,  n.  1305,  con  intorno  la  leggenda  "benemerenza
marinara";  sull'altro lato sono incisi il nome del premiato, la data
e  la localita' del fatto che ha dato luogo alla concessione, nonche'
un  breve  cenno  del  fatto  stesso  con intorno la leggenda "Marina
militare".
  "La  medaglia  di  benemerenza marinara non puo' portarsi appesa al
petto".

  Il  presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sara' inserto
nella  Raccolta  ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica
italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo
osservare.

  Dato a Roma, addi' 21 ottobre 1950

                               EINAUDI

                                               DE GASPERI - PACCIARDI
                                                  - SFORZA - SCELBA -
                                                  PICCIONI - SIMONINI

Visto, il Guardasigilli: SEGNI
  Registrato alla Corte dei conti, addi' 11 gennaio 1951
  Atti del Governo, registro n. 37, foglio n. 16. - CARLOMAGNO