DECRETO LEGISLATIVO 5 maggio 1948, n. 535

Foggia ed uso dell'emblema dello Stato.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 14/12/2009)
  • Allegati
Testo in vigore dal: 29-5-1948
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

  Visto l'art. 4 del decreto-legge luogotenenziale 25 giugno 1944, n.
151, con le modificazioni ad esso apportate dall'art. 3, comma primo,
del decreto legislativo luogotenenziale 16 marzo 1946, n. 98;
  Viste le disposizioni transitorie I e XV della Costituzione;
  Visto l'art. 87, comma quinto, della Costituzione;
  Sulla  proposta  del  Presidente  del  Consiglio  dei  Ministri, di
concerto con il Ministro per la grazia e giustizia;

                              PROMULGA

il seguente decreto legislativo, approvato dal Consiglio dei Ministri
con deliberazione dell'8 aprile 1948:
                               Art. 1.

  L'emblema  dello  Stato,  approvato  dall'Assemblea Costituente con
deliberazione del 31 gennaio 1948, e' composto di una stella a cinque
raggi  di  bianco, bordata di rosso, accollata agli assi di una ruota
di  acciaio dentata, tra due rami di olivo e di quercia, legati da un
nastro  di  rosso,  con  la  scritta  di bianco in carattere capitale
"Repubblica italiana".
  La  foggia dell'emblema e' effigiata nelle tavole unite al presente
decreto e firmate dal Presidente del Consiglio dei Ministri.