DECRETO LEGISLATIVO PRESIDENZIALE 25 giugno 1946, n. 216

Rimborso alla Societa' Italiana Commercio Estero (S.I.C.E.A.) della eventuale differenza sul prezzo delle piriti di ferro da esportare in Francia.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 25/06/1956)
vigente al 22/01/2022
Testo in vigore dal: 19-10-1946
attiva riferimenti normativi
              IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

  In  virtu' dei poteri di Capo provvisorio dello Stato, conferitigli
dall'art. 2, quarto comma, del decreto legislativo luogotenenziale 16
marzo 1946, n. 98;
  Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri;
  Sulla  proposta  dal  Ministro  per  il  commercio con l'estero, di
concerto  con quello per il tesoro, per l'agricoltura e foreste e per
l'industria e il commercio;

                      HA SANZIONATO E PROMULGA:

                               Art. 1.

  E'  autorizzato  a  favore della Societa' Italiana Commercio Estero
(S.I.C.E.A.) per l'esportazione in Francia di centomila tonnellate di
piriti  di  ferro in contropartita dell'importazione di fosforiti, il
rimborso   della   eventuale  differenza  risultante  tra  il  prezzo
corrisposto   di   Lit.  2000  per  tonnellata  di  piriti  resa  fob
Portiglioni e quello che sara' concordato con le competenti Autorita'
Francesi, oltre le eventuali altre spese accessorie.
  Qualora  il  prezzo  come  sopra  concordato risulti superiore alla
quotazione  di Lit. 2000 a tonnellata, fob Portiglioni, la differenza
sara' devoluta all'Erario.