REGIO DECRETO LEGISLATIVO 7 giugno 1946, n. 581

Norme tributarie sulle concessioni governative.

(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 02/09/1946)
vigente al 29/01/2022
  • Allegati
Testo in vigore dal: 26-7-1946
                             UMBERTO II
                             RE D'ITALIA

  Visto il R. decreto 30 dicembre 1923, n. 3279, che approva il testo
della  legge sulle concessioni governative, modificato dai R. decreto
20 marzo 1936, n. 1418;
  Visto  il  R.  decreto-legge 26 settembre 1935, n. 1749, allegato F
portante   provvedimenti   in  materia  di  tasse  sulle  concessioni
governative, convertito nella legge 28 maggio 1936, n. 1027;
  Visto   il   R.  decreto-legge  21 giugno  1942,  n. 696,  portante
provvedimenti  in  materia  di  tasse  sulle concessioni governative,
convertito nella legge 18 ottobre 1942, n. 1288, con modifiche;
  Vista la legge 3 dicembre 1942, n. 1700, sulla legalizzazione delle
firme;
  Visto  il R. decreto-legge 12 dicembre 1926, n. 2167, convertito in
legge con legge 18 dicembre 1927, numero 2384;
  Visto il decreto-legge Luogotenenziale 25 giugno 1944, n. 151;
  Visto  il  decreto  legislativo  Luogotenenziale  8 dicembre  1944,
n. 428,  sull'aumento  della  tariffa  degli  onorari  e  dei diritti
notarili;
  Visto  il  decreto  legislativo  Luogotenenziale  1° febbraio 1945,
n. 58;
  Ritenute  la  necessita'  e  l'urgenza di adottare provvedimenti in
materia di tasse sulle concessioni governative.
  Visto il R. decreto legislativo 10 maggio 1946, n. 262;
  Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri;
  Sulla proposta del Ministro Segretario di Stato per le finanze;
  Abbiamo sanzionato e promulghiamo quanto segue:

                               Art. 1.

  Le    tasse    sui   provvedimenti   amministrativi   (concessioni,
autorizzazioni,      licenze,      dichiarazioni,     legalizzazioni,
registrazioni,   disciplinari,   nulla   osta   e   simili)  elencati
nell'annessa  tabella, allegato A, sono dovute nella misura stabilita
dalla tabella stessa.