DECRETO DEL CAPO DEL GOVERNO, PRIMO MINISTRO SEGRETARIO DI STATO 18 agosto 1943, n. 726

Accordi economici collettivi complementari per il regolamento dei rapporti fra produttori agricoli ed industriali esercenti macchine trebbiatrici. (043U0726)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 06/09/1943
vigente al 17/01/2022
  • Articoli
  • 1
  • 2
  • Allegati
Testo in vigore dal: 6-9-1943
attiva riferimenti normativi
                         IL CAPO DEL GOVERNO 
 
                 PRIMO MINISTRO SEGRETARIO DI STATO 
 
  Visto l'Accordo economico collettivo nazionale per  il  regolamento
dei  rapporti  fra  produttori  agricoli  ed  industriali   esercenti
macchine trebbiatrici, sgranatrici  e  degusciatrici  pubblicato  con
decreto 1° dicembre 1941; 
 
  Visti gli Accordi economici collettivi complementari stipulati, per
le diverse provincie, tra le Organizzazioni sindacali interessate; 
 
  Visto il parere favorevole espresso dagli Organi competenti; 
 
  Visto l'art. 5 del R. decreto-legge  9  agosto  1943,  numero  721,
relativo alla soppressione degli organi corporativi centrali; 
 
  Sulla proposta del Ministro dell'industria,  del  commercio  e  del
lavoro, di concerto col Ministro per l'agricoltura e le foreste; 
 
  Decreta: 
 
                               Art. 1. 
 
  E' disposta la pubblicazione  degli  Accordi  economici  collettivi
complementari per il regolamento dei rapporti fra produttori agricoli
ed   industriali   esercenti   macchine   trebbiatrici,   da   valere
rispettivamente per le provincie di Agrigento,  Alessandria,  Ancona,
Aosta, Apuania, Arezzo, Ascoli Piceno, Asti, Avellino, Bari, Belluno,
Benevento,   Bergamo,   Bologna,   Brescia,    Brindisi,    Cagliari,
Caltanissetta, Campobasso, Catania, Catanzaro, Chieti, Como, Cosenza,
Cremona,  Cuneo,  Enna,  Ferrara,  Firenze,  Fiume,  Foggia,  Forli',
Frosinone, Genova, Gorizia, Grosseto, Imperia, L'Aquila,  La  Spezia,
Lecce, Littoria, Livorno, Lucca, Macerata, Mantova, Matera,  Messina,
Milano, Modena, Napoli, Novara, Nuoro, Padova, Palermo, Parma, Pavia,
Perugia, Pesaro, Pescara, Piacenza,  Pisa,  Pistoia,  Pola,  Potenza,
Ragusa, Ravenna, Reggio Calabria, Reggio Emilia, Rieti, Roma, Rovigo,
Salerno, Sassari, Savona, Siena, Siracusa, Sondrio, Taranto,  Teramo,
Terni, Torino, Trapani,  Trento,  Treviso,  Trieste,  Udine,  Varese,
Venezia, Vercelli, Verona, Vicenza, Viterbo.