REGIO DECRETO 7 giugno 1943, n. 652

Regolamento per la Consulta Araldica del Regno. (043U0652)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 25/07/1943 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 08/05/2010)
  • Articoli
  • 1
  • Allegati
Testo in vigore dal: 25-7-1943
al: 8-10-2010
aggiornamenti all'articolo
                        VITTORIO EMANUELE III 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
                      RE D'ITALIA E DI ALBANIA 
                        IMPERATORE D'ETIOPIA 
 
  Veduti gli articoli 79 ed 80 dello Statuto fondamentale del Regno; 
  Ritenuta la  necessita'  di  determinare  in  norme  specifiche  un
Regolamento per la esecuzione amministrativa  dell'Ordinamento  dello
Stato Nobiliare, disposto con separato provvedimento; 
  Udito il Nostro Commissario presso la Consulta Araldica; 
  In virtu' della Nostra Prerogativa in materia nobiliare e araldica; 
  Sulla proposta del DUCE del Fascismo, Capo del Governo; 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
                               Art. 1. 
 
  E' approvato e  reso  esecutivo  il  Regolamento  per  la  Consulta
Araldica allegato, diviso in 128 articoli e firmato, d'ordine Nostro,
dal DUCE del Fascismo, Capo  del  Governo,  con  annesso  Vocabolario
Araldico. 
 
  Il presente decreto entra in vigore il giorno successivo  a  quello
della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del Regno. 
 
  Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo dello  Stato,
sia inserto nella Raccolta ufficiale delle leggi e  dei  decreti  del
Regno d'Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e  di  farlo
osservare. 
 
  Dato a Roma, addi' 7 giugno 1943-XXI 
 
                          VITTORIO EMANUELE 
 
  Visto, il Guardasigilli: De Marsico 
  Registrato alla Corte dei conti, addi' 17 luglio 1943 
  Atti del Governo, registro 459, foglio 73. - Mancini