LEGGE 2 febbraio 1939, n. 374

Norme per la consegna obbligatoria di esemplari degli stampati e delle pubblicazioni. (039U0374)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 21/03/1939
Il Regio Decreto 12 dicembre 1940, n. 2052 ha disposto l'entrata in vigore della presente legge il 05/06/1941, fatta eccezione per l'art. 12 che entra in vigore il 6/5/1941.
(Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 25/06/2008)
Testo in vigore dal: 21-3-1939
al: 25-11-1945
aggiornamenti all'articolo
                        VITTORIO EMANUELE III 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
                        IMPERATORE D'ETIOPIA 
 
  Il Senato e la Camera dei deputati hanno approvato; 
 
  Noi abbiamo sanzionato e promulghiamo quanto segue. 
 
                               Art. 1. 
 
  Ogni stampatore  ha  l'obbligo  di  consegnare  otto  esemplari  di
qualsivoglia suo stampato o pubblicazione, uno per il Ministero della
cultura popolare tre per la Prefettura uno per la Procura  del  Re  e
tre per il Provveditorato agli studi. 
 
  L'obbligo comprende anche ogni ristampa con qualsiasi modificazione
nel  contenuto  o  nella  forma.  Per  ogni  ristampa  identica  alla
pubblicazione precedente basta la consegna di  due  esemplari:  l'uno
per il Ministero della cultura popolare l'altro per il Provveditorato
agli studi. 
 
  La consegna deve essere fatta prima che  stampati  e  pubblicazioni
siano posti in commercio o in diffusione o distribuzione e che alcuna
copia sia rimessa al committente o ad altra persona. 
 
  Se la consegna e' fatta a  mezzo  della  posta  valgono,  per  ogni
specie di stampati e  pubblicazioni,  le  agevolazioni  previste  dal
Regio decreto 27 settembre 1923, n. 2187, e successive modificazioni.