LEGGE 11 maggio 1936, n. 889

Conversione in legge del R. decreto-legge 20 gennaio 1936-XIV, n. 163, contenente disposizioni a favore dei praticanti procuratori ed avvocati, degli aspiranti alla nomina a notaio e dei notai, chiamati sotto le armi. (036U0889)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 27/05/1936 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 22/12/2008)
  • Articoli
  • 1
Testo in vigore dal: 27-5-1936
al: 15-12-2009
aggiornamenti all'articolo
                        VITTORIO EMANUELE III 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
                        IMPERATORE D'ETIOPIA 
 
  Il Senato e la Camera dei deputati hanno approvato; 
 
  Noi abbiamo sanzionato e promulghiamo quanto segue: 
 
                           Articolo unico. 
 
  E' convertito in legge il R. decreto-legge 20 gennaio 1936-XIV,  n.
163, contenente disposizioni a favore dei praticanti  procuratori  ed
avvocati, degli aspiranti alla nomina a notaio e dei notai,  chiamati
sotto le armi. 
 
  Ordiniamo che la presente, munita  del  sigillo  dello  Stato,  sia
inserta nella raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti del  Regno
d'Italia, mandando  a  chiunque  spetti  di  osservarla  e  di  farla
osservare come legge dello Stato. 
 
  Data a Roma, addi' 11 maggio 1936 - Anno XIV 
 
                          VITTORIO EMANUELE 
 
                                        Mussolini - Solmi - Di Revel. 
 
  Visto, il Guardasigilli: Solmi.