LEGGE 13 giugno 1935, n. 1184

Provvedimenti a favore della Reale Accademia di Santa Cecilia. (035U1184)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 26/07/1935 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 22/12/2008)
Testo in vigore dal: 26-7-1935
al: 20-3-1946
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
                        VITTORIO EMANUELE III 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Il Senato e la Camera dei deputati hanno approvato; 
 
  Noi abbiamo sanzionato e promulghiamo quanto segue: 
 
                               Art. 1. 
 
  L'un per cento della quota spettante  all'Ente  Italiano  Audizioni
Radiofoniche (E.I.A.R.) sul provento dei canoni di  abbonamento  alle
radioaudizioni  circolari  pagati  dai   privati   utenti,   di   cui
all'articolo 14 del decreto 30 dicembre 1934-XIII, del  Ministro  per
le finanze e del  Ministro  per  le  comunicazioni,  emesso  in  base
all'art. 2 del R. decreto-legge 20 luglio 1934, n. 1203, e pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale del 31 gennaio 1935, n. 26,  sara'  devoluto
alla  Reale  Accademia  di  Santa  Cecilia,  quale   contributo   per
l'orchestra stabile. 
 
  La quota peraltro devoluta alla Reale Accademia di  Santa  Cecilia,
non dovra', in ogni caso, superare la somma di L.  500.000  per  ogni
esercizio finanziario; la eventuale differenza in  piu'  restera'  di
spettanza dell'E.I.A.R. 
 
  L'Amministrazione delle finanze corrispondera' le  somme  spettanti
alla Reale Accademia di Santa Cecilia  mediante  acconti  trimestrali
posticipati in base alle risultanze  provvisorie  delle  riscossioni,
salvo conguaglio alla fine di ciascun esercizio finanziario.