REGIO DECRETO 6 luglio 1933, n. 1092

Inclusione dell'abitato di Basto, frazione del comune di Valle Castellana, in provincia di Teramo, tra quelli da consolidare a cura e spese dello Stato, ai sensi della legge 9 luglio 1908, n. 445. (033U1092)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 17/09/1933 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 15/12/2010)
  • Articoli
  • 1
Testo in vigore dal: 17-9-1933
al: 15-12-2010
aggiornamenti all'articolo
                        VITTORIO EMANUELE III 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Visto il decreto Luogotenenziale 30 giugno 1918, n. 1019; 
 
  Visto il Nostro decreto 7 luglio 1925, n. 1173; 
 
  Sentito il Comitato tecnico amministrativo del Provveditorato  alle
opere pubbliche, con sede in Aquila; 
 
  Sulla proposta del Nostro Ministro Segretario di Stato per i lavori
pubblici; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
  A norma dell'art. 1, sub 7, del decreto Luogotenenziale  30  giugno
1918, n. 1019, e dell'art. 5, 6° comma, del Nostro decreto  7  luglio
1925, n. 1173, e' aggiunto, a tutti gli effetti della legge 9  luglio
1908, n. 445, titolo  IV,  agli  abitati  indicati  nella  tabella  D
allegata alla  legge  stessa  (consolidamento  di  frane  minaccianti
abitati) quello di Basto, frazione del comune di Valle Castellana, in
provincia di Teramo. 
 
  Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo dello  Stato,
sia inserto nella raccolta ufficiale delle leggi e  dei  decreti  del
Regno d'Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e  di  farlo
osservare. 
 
  Dato a San Rossore, addi' 6 luglio 1933 - Anno XI 
 
                          VITTORIO EMANUELE 
 
                                                       DI CROLLALANZA 
 
  Visto, il Guardasigilli: DE FRANCISCI. 
 
  Registrato alla Corte del conti, addi' 24 agosto 1933 - Anno XI 
 
  Atti del Governo, registro 335, foglio 125. - MANCINI.