REGIO DECRETO 11 dicembre 1930, n. 1979

Attribuzione della denominazione di «Accademia Clementina» al Collegio accademico presso la R. Accademia di belle arti di Bologna. (030U1979)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 07/06/1931 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 26/01/2011)
  • Articoli
  • 1
Testo in vigore dal: 7-6-1931
al: 9-2-2011
aggiornamenti all'articolo
 
                        VITTORIO EMANUELE III 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
                             RE D'ITALIA 
 
  Visto il R. decreto 23 settembre 1877,  n.  4084  (serie  2ª),  che
approva lo statuto della R. Accademia di belle arti di Bologna; 
 
  Visto  l'art.  29  del  R.  decreto  31  dicembre  1923,  n.  3123,
sull'ordinamento dell'istruzione artistica; 
 
  Considerato che la R. Accademia di belle arti di Bologna ripete  le
sue origini dall'antica Accademia Clementina per l'incremento  ed  il
progresso delle belle arti e che tali funzioni furono  dal  precitato
statuto piu' propriamente affidate al Collegio degli accademici; 
 
  Considerata   l'opportunita'   di    ripristinare    la    gloriosa
denominazione di «Accademia Clementina» e di riconoscere sotto questo
nome le attribuzioni, affidate al Collegio degli accademici in base a
quanto e' previsto dall'art. 29 del R. decreto 31 dicembre  1923,  n.
3123, mentre a quelle dell'insegnamento provvede la R.  Accademia  di
belle arti; 
 
  Ritenuto che l'antico  Collegio  accademico  potra'  continuare  ad
esercitare le sue funzioni presso  la  R.  Accademia  di  belle  arti
medesima sotto il nome di «Accademia Clementina»; 
 
  Sulla  proposta  del  Nostro  Ministro  Segretario  di  Stato   per
l'educazione nazionale; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
  Con  la  denominazione  di  «Accademia  Clementina»   il   Collegio
accademico, di cui al titolo 2 dello statuto della  R.  Accademia  di
belle arti di Bologna, approvato con R. decreto 23 settembre 1877, n.
4084, continuera' per l'incremento ed il progresso delle belle  arti,
ad esercitare le sue funzioni presso la R. Accademia di belle arti di
detta citta', in quanto esse  non  contrastino  con  gli  ordinamenti
attualmente vigenti per l'istruzione artistica. 
 
  Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo dello  Stato,
sia inserto nella raccolta ufficiale delle leggi e  dei  decreti  del
Regno d'Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e  di  farlo
osservare. 
 
  Dato a Roma, addi' 11 dicembre 1930 - Anno IX 
 
                         VITTORIO EMANUELE. 
 
  Giuliano. 
 
  Visto, il Guardasigilli: Rocco. 
 
    Registrato alla Corte dei conti, addi' 16 maggio 1931 - Anno IX 
 
    Atti del Governo, registro 308, foglio 76. - Mancini.