REGIO DECRETO 9 dicembre 1929, n. 2472

Autorizzazione al comune di Buompietro a modificare la propria denominazione in «Bompietro». (029U2472)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 13/04/1930
vigente al 28/09/2022
  • Articoli
  • 1
Testo in vigore dal: 13-4-1930
 
                        VITTORIO EMANUELE III 
 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Veduta l'istanza  24  giugno  1929  con  la  quale  il  commissario
prefettizio  per  la  provvisoria  amministrazione  del   comune   di
Buompietro, in esecuzione di analoga deliberazione in data 11  aprile
1929,  chiede  l'autorizzazione  a   rettificare   la   denominazione
dell'ente in «Bompietro»; 
  Visto il parere favorevole espresso dal Rettorato  della  provincia
di Palermo con la deliberazione 12 luglio 1929; 
  Veduto il testo unico della legge comunale e provinciale  approvato
con R. decreto 4 febbraio 19l5, n. 148, il  R.  decreto  30  dicembre
1923, n. 2839. nonche' la legge 27 dicembre 1928, n. 2962; 
  Sulla proposta del Capo del Governo, Primo Ministro  Segretario  di
Stato, Ministro Segretario di Stato per gli affari dell'interno; 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
  Il comune di Buompietro, in provincia di Palermo, e' autorizzato  a
rettificare la propria denominazione in «Bompietro». 
  Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo dello  Stato,
sia inserto nella raccolta ufficiale delle leggi e  dei  decreti  del
Regno d'Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e  di  farlo
osservare. 
  Dato a Roma, addi' 9 dicembre 1929, Anno VIII 
 
                         VITTORIO EMANUELE. 
 
 
                                                           Mussolini. 
 
  Visto, il Guardasigilli: Rocco. 
    Registrato alla Corte dei conti, addi' 25 marzo 1930 - Anno  VIII
Atti del Governo, registro 294, foglio 165. - Ferzi.