REGIO DECRETO 4 maggio 1925, n. 653

Regolamento sugli alunni, gli esami e le tasse negli istituti medi di istruzione. (025U0653)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 26/05/1925 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 21/06/2013)
Testo in vigore dal: 26-5-1925
attiva riferimenti normativi
 
                        VITTORIO EMANUELE III 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Veduto il  Nostro  decreto  6  maggio  1923,  n.  1054,  sul  nuovo
ordinamento della scuola media; 
 
  Veduti i Nostri decreti 11 marzo 1923, n. 564; 15  marzo  1923,  n.
684; 22 aprile 1923, n. 1140; 26 giugno 1923, n. 1413;  27  settembre
1923, n. 2319; 14 ottobre 1923, n. 2345; 23 maggio 1924, n.  858;  30
aprile 1924, n. 756; 18 settembre 1924, n. 1487 e 16 ottobre 1924, n.
1923; 
 
  Considerata la necessita'  di  emanare  nuove  norme  regolamentari
sulla carriera scolastica degli alunni, sugli  esami  e  sulle  tasse
scolastiche, in esecuzione degli articoli 70 e seguenti del decreto 6
maggio 1923, n. 1054, a modificazione dei citati  decreti  30  aprile
1924, n. 756, e 18 settembre 1924, n.  1487,  e  in  armonia  con  le
disposizioni contenute negli altri decreti sopra ricordati; 
 
  Sentito il parere del Consiglio di Stato; 
 
  Udito il Consiglio dei Ministri; 
 
  Sulla proposta del Nostro  Ministro  Segretario  di  Stato  per  la
pubblica istruzione di concerto con quello per le finanze; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
                               Art. 1. 
 
  Le inscrizioni di alunni in istituti  medi  di  istruzione  Regi  e
pareggiati si aprono il 21 settembre e si  chiudono  il  15  ottobre,
salvo il disposto dell'art. 11. 
 
  Non si puo' ottenere la inscrizione se non in  base  al  titolo  di
studio rispettivamente prescritto, ne' sono ammessi uditori. 
 
  Gli alunni di ciascuna classe sono trentacinque.