REGIO DECRETO 11 dicembre 1924, n. 2374

Delimitazione territoriale fra il comune di Parma e quelli di Cortile San Martino, San Lazzaro Parmense, Vigatto, San Pancrazio Parmense e Golese. (024U2374)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 08/05/1925
vigente al 17/01/2022
  • Articoli
  • 1
Testo in vigore dal: 8-5-1925
attiva riferimenti normativi
 
                        VITTORIO EMANUELE III 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Sulla proposta del Nostro Ministro  Segretario  di  Stato  per  gli
affari dell'interno; 
 
  Visto il Regio decreto-legge 23 dicembre  1923,  n.  3096,  con  il
quale fu aggregata al  comune  di  Parma  parte  del  territorio  dei
finitimi  comuni  di  Cortile  San  Martino,  San  Lazzaro  Parmense,
Vigatto, San Pancrazio Parmense e Golese, indicando  sommariamente  i
confini, e fu statuito che nel termine di  un  mese  dall'entrata  in
vigore del decreto  i  Consigli  comunali  avrebbero  preceduto  alla
esatta determinazione dei confini stessi da  approvarsi  con  decreto
Reale; 
 
  Visto il progetto di  delimitazione  territoriale  predisposto  dal
Commissario prefettizio di Parma con deliberazione 18 luglio  1924  e
dai Consigli comunali di Cortile San Martino, San  Lazzaro  Parmense,
Vigatto,  San  Pancrazio  Parmense   e   Golese   con   deliberazioni
rispettivamente in data 18, 21, 29 maggio, 22 giugno e  14  settembre
1924, regolarmente pubblicate senza dar luogo ad opposizioni; 
 
  Vista la pianta topografica vistata dall'ufficio del  Genio  civile
di Parma addi' 16 ottobre 1924; 
 
  Udito il parere del Consiglio di  Stato,  sezione  I,  in  data  12
novembre 1924, le cui considerazioni  s'intendono  qui  integralmente
riportate; 
 
  Vista la legge comunale e provinciale ed il relativo regolamento; 
 
  Udito il Consiglio dei Ministri; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
  La delimitazione territoriale fra i comuni di Parma, di Cortile San
Martino, San Lazzaro Parmense,  Vigatto,  San  Pancrazio  Parmense  e
Golese e' stabilita in conformita' delle  precitate  deliberazioni  e
della pianta topografica vistata dal Genio civile  addi'  16  ottobre
1924. 
 
  Le dette deliberazioni e la pianta topografica  vidimate,  d'ordine
Nostro,  dal  Ministro  proponente,  faranno  parte  integrante   del
presente decreto. 
 
  Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo  dello  Stato
sia inserto nella raccolta ufficiale delle leggi e  dei  decreti  del
Regno d'Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e  di  farlo
osservare. 
 
    Dato a Roma, addi' 11 dicembre 1924. 
 
                         VITTORIO EMANUELE. 
 
                                               Mussolini - Federzoni. 
 
  Visto, il Guardasigilli: Rocco. 
 
    Registrato alla Corte dei conti, addi' 20 aprile 1925. 
 
    Atti del Governo, registro 235, foglio 104. - Granata.