REGIO DECRETO 24 settembre 1923, n. 2076

Aggregazione dei comuni di Bardi e di Boccolo dei Tassi alla provincia di Parma. (023U2076)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 17/10/1923 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 12/05/1927)
Testo in vigore dal: 17-10-1923
al: 26-1-1927
aggiornamenti all'articolo
 
                        VITTORIO EMANUELE III 
 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  In virtu' della delegazione di poteri conferita  al  Governo  dalla
legge 3 dicembre 1922, n. 1601; 
 
  Veduta la legge comunale e  provinciale,  testo  unico  4  febbraio
1915, n. 148; 
 
  Udito il Consiglio dei Ministri; 
 
  Sulla proposta del Nostro Ministro  Segretario  di  Stato  per  gli
affari dell'interno, Presidente del Consiglio dei Ministri; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
 
                               Art. 1. 
 
  I comuni Bardi e di Boccolo dei Tassi sono staccati dalla provincia
di Piacenza ed aggregati a quella di Parma (primo circondario). 
 
  Con successivi decreti, da  promuoversi  dai  Ministri  competenti,
saranno  approvati  i  progetti  che  dovranno  concordarsi  fra   le
Amministrazioni provinciali di Parma  e  di  Piacenza,  relativamente
alla separazione del patrimonio  ed  al  riparto  delle  attivita'  e
passivita',  in  dipendenza  della   predetta   modificazione   della
rispettiva circoscrizione, e sara' provveduto a  quant'altro  occorra
per l'esecuzione del presente decreto.