REGIO DECRETO 26 dicembre 1920, n. 1957

Che stabilisce la misura della retribuzione per gli insegnanti delle scuole di magistero, annesse alle Facolta' di lettere e di scienze. (020U1957)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 19/03/1921 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 15/12/2010)
  • Articoli
  • 1
Testo in vigore dal: 19-3-1921
al: 15-12-2010
aggiornamenti all'articolo
 
                        VITTORIO EMANUELE III 
 
           per grazia di Dio e per volonta' della Nazione 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Veduto il regolamento per  le  scuole  di  magistero  annesse  alle
Facolta' di lettere e filosofia e a quelle  di  scienze  matematiche,
fisiche e naturali, approvato con Nostro decreto 6 dicembre 1903,  n.
549; 
 
  Veduto il decreto Luogotenenziale 5 novembre 1916, n. 1779; 
 
  Sulla proposta del Nostro  ministro  segretario  di  Stato  per  la
pubblica istruzione, di concerto col ministro del tesoro; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
  La misura della retribuzione annua per gli insegnanti delle  scuole
di magistero, annesse alle Facolta' di lettere e filosofia e a quelle
di scienze matematiche, fisiche e naturali, fissata  in  L.  400  dal
decreto Luogotenenziale 5 novembre 1916, n. 1779, e' ristabilita  per
il solo anno scolastico 1919-920 in L. 600, ai sensi dell'art. 3  del
regolamento approvato con R. decreto 6 dicembre 1903, n. 549. 
 
  Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo dello  Stato,
sia inserto nella raccolta ufficiale delle leggi e  dei  decreti  del
Regno d'Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e  di  farlo
osservare. Dato a Roma, addi' 26 dicembre 1920. 
 
                         VITTORIO EMANUELE. 
 
                                                  Giolitti - Croce -. 
 
  Visto, il guardasigilli: Fera.