REGIO DECRETO 27 giugno 1897, n. 249

Riflettente la spesa del diritto di bollo dovuta sui nuovi titoli del Consolidato 4% e 4,50% netto. (097U0249)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 25/07/1897 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 15/12/2010)
  • Articoli
  • 1
Testo in vigore dal: 25-7-1897
al: 15-12-2010
aggiornamenti all'articolo
 
                              UMBERTO I 
 
           per grazia di Dio e per volonta' della Nazione 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Visti i Regi decreti 12 agosto 1895 n. 553 e 21 giugno 1896 n. 235; 
 
  Considerata  la  convenienza  di   continuare   ad   agevolare   la
conversione in Rendita Cons. 4,50% netto dei  titoli  indicati  nella
tabella A annessa all'art. 1 dell'allegato L  alla  legge  22  luglio
1894 n. 339, e di quelli indicati negli art. 1, 6 e 7 dell'allegato L
alla legge 8 agosto 1895 n. 486; 
 
  Ritenuto  che  il  Governo  intende  di  valersi   della   facolta'
conferitagli con l'art. 44 della legge 8 agosto 1895 n. 486,  per  le
conversioni che saranno richieste a tutto il 31 dicembre 1897; 
 
  Sulla proposta del Nostro  Ministro  Segretario  di  Stato  per  il
Tesoro; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
                           Articolo unico. 
 
  La spesa del diritto di bollo dovuta, a  forma  dell'art.  9  della
legge organica sul debito pubblico 10 luglio 1861 n. 94, e  dell'art.
20 del testo unico di legge 13 settembre  1874  n.  2077,  sui  nuovi
titoli del Consolidato 4,50% netto, che saranno da darsi in cambio di
quelli indicati nella tabella A annessa all'art.  1  dell'allegato  L
alla legge 22 luglio 1894 n. 339, e di quelli indicati negli art.  1,
6 e 7 dell'allegato L alla legge 8 agosto 1895 n. 486, presentati per
la conversione a tutto il 31 dicembre 1897, non sara'  a  carico  dei
richiedenti la conversione, ma sostenuta dallo Stato. 
 
  A questo scopo sara' provveduto allo  stanziamento  dell'occorrente
fondo in apposito capitolo del bilancio della spesa del Ministero del
Tesoro per l'esercizio finanziario 1897-98. 
 
  Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo dello  Stato,
sia inserto nella Raccolta Ufficiale delle leggi e  dei  decreti  del
Regno d'Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e  di  farlo
osservare. 
 
    Dato a Roma, addi' 27 giugno 1897. 
 
                              UMBERTO. 
 
                                                         L. Luzzatti. 
 
  Visto, Il Guardasigilli: G. Costa.