REGIO DECRETO 17 dicembre 1896, n. 589

Sull'ordinamento della R. Accademia navale. (096U0589)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 06/03/1897 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 26/01/2011)
Testo in vigore dal: 6-3-1897
al: 9-2-2011
aggiornamenti all'articolo
 
                              UMBERTO I 
 
           per grazia di Dio e per volonta' della Nazione 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Vista la legge  del  16  maggio  1878,  n.  4376  (serie  2ª),  che
istituisce una scuola col  titolo  di  Regia  Accademia  Navale,  per
l'istruzione  e  l'educazione  dei  giovani  destinati  a   diventare
ufficiali di marina; 
 
  Visto l'ordinamento dato a tale istituto  col  R.  decreto  del  28
gennaio 1894 n. 33; 
 
  Viste le modificazioni che a quell'ordinamento sono state apportate
col R. decreto del 29 settembre 1895 n. 618; 
 
  Considerata la necessita' di perfezionare  ancora  le  norme  ed  i
metodi che  regolano  la  preparazione  degli  allievi  al  grado  di
ufficiale, rendendo queste norme e questi metodi tali  da  soddisfare
alle esigenze della marina militare moderna; 
 
  Sentito il parere del Consiglio Superiore di Marina; 
 
  Sulla proposta del Nostro Ministro della Marina; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
  All'ordinamento della R. Accademia Navale, che  risulta  dai  sopra
citati Nostri decreti, e' sostituito quello determinato dai  seguenti
articoli: 
 
                               Art. 1. 
 
                        Scopo dell'Istituto. 
 
  La Regia Accademia Navale provvede: 
 
    1. All'istruzione e all'educazione  occorrenti  per  ottenere  il
grado  di  Guardiamarina  ed  eventualmente  il  grado   di   Allievo
Commissario, o di Applicato di Porto di seconda classe. 
 
    2. All'istruzione complementare prescritta per il  passaggio  dal
grado di Sottotenente di Vascello al grado di Tenente di Vascello. 
 
    3. All'istruzione necessaria per il conseguimento  dell'idoneita'
a uno dei seguenti rami di servizio: 
 
  Idrografia, Artiglieria ed Armi subacquee. 
 
  All'Accademia puo' essere anche affidata l'istruzione complementare
occorrente ad Ingegneri civili per divenire Ingegneri navali.