REGIO DECRETO 17 dicembre 1896, n. 586

Riflettente la denominazione dei Sotto-Ispettori dell'Ufficio centrale d'Ispezione per la vigilanza sugli Istituti di emissione ed i servizi del Tesoro. (096U0586)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 19/02/1897 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 15/12/2010)
  • Articoli
  • 1
Testo in vigore dal: 19-2-1897
al: 15-12-2010
aggiornamenti all'articolo
 
                              UMBERTO I 
 
           per grazia di Dio e per volonta' della Nazione 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Vista la legge 17 febbraio 1884 n. 2016, e il relativo  regolamento
4 maggio 1895 n. 3074; 
 
  Vista la legge 10 agosto 1893 n. 449; 
 
  Visto il R. decreto 12 ottobre 1894 n. 489; 
 
  Visto il R. decreto 10 dicembre 1894 n. 534; 
 
  Visto il R. decreto 10 dicembre 1894 n. 535; 
 
  Sulla proposta del Nostro  Ministro  Segretario  di  Stato  per  il
Tesoro; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
                           Articolo unico. 
 
  I  Sotto-Ispettori  dell'Ufficio  centrale   d'Ispezione   per   la
vigilanza sugli Istituti di emissione e i servizi del Tesoro assumono
il titolo di Ispettori di 3ª classe. 
 
  Restano modificati in conformita' il R. decreto 10 dicembre 1894 n.
535 e la tabella annessavi. 
 
  Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo dello  Stato,
sia inserto nella Raccolta ufficiale delle leggi e  dei  decreti  del
Regno d'Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e  di  farlo
osservare. 
 
    Dato a Roma, addi' 17 dicembre 1896. 
 
                              UMBERTO. 
 
                                                         L. Luzzatti. 
 
  Visto, Il Guardasigilli: G. Costa.