REGIO DECRETO 24 dicembre 1896, n. CCCCXLVIII (448)

Che proroga fino al 31 dicembre 1897 il termine per l'ultimazione dei lavori da eseguirsi dal consorzio di scolo del 2° circondario «Polesine San Giorgio» in provincia di Ferrara per la bonificazione delle paludi comprese in quel territorio. (9600448R)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 04/02/1897
  • Articoli
  • 1
Testo in vigore dal: 4-2-1897
 
                              UMBERTO I 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Veduta la  domanda  del  consorzio  di  scolo  del  2°  circondario
«Polesine San Giorgio» di  Ferrara,  diretta  ad  ottenere  un'ultima
proroga a tutto il 1897, del termine pel compimento  delle  opere  di
bonifica, l'esecuzione delle quali fu concessa al consorzio  medesimo
col regio decreto 3 giugno 1888; 
 
  Visto il decreto  stesso,  col  quale  quel  consorzio  ottenne  la
concessione dell'esecuzione delle opere di bonificamento delle paludi
esistenti nel suo territorio, in base alla legge 4 luglio 1886; 
 
  Veduti i decreti regi 5 giugno 1892, 15 giugno 1893,  16  settembre
1894 e 2 gennaio 1896, coi  quali  fu  successivamente  prorogato  il
termine pel compimento delle menzionate opere, stabilito  in  origine
ad anni quattro, fino al 31 dicembre 1896; 
 
  Attesoche'  dalle  informazioni  assunte  risulta  che  il  ritardo
verificatosi per tale compimento e' dipeso da circostanze fortuite, e
che una nuova proroga non potrebbe che giovare  alla  buona  riuscita
delle opere; 
 
  Sulla proposta del Nostro ministro segretario di Stato  pei  lavori
pubblici; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
                           Articolo unico. 
 
  E' prorogato fino al 31 dicembre 1897 il termine per la ultimazione
delle opere da eseguirsi dal consorzio di scolo  del  2°  circondario
«Polesine San Giorgio» in provincia di Ferrara, per la  bonificazione
delle paludi comprese  nel  suo  territorio,  giusta  la  concessione
fattagliene col decreto reale del 3 giugno 1888. 
 
  Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo dello  Stato,
sia inserto nella raccolta ufficiale delle leggi e  dei  decreti  del
Regno d'Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e  di  farlo
osservare. 
 
    Dato a Roma, addi' 24 dicembre 1896. 
 
                               UMBERTO 
 
  Registrato alla Corte dei conti addi' 15 gennaio 1897. 
 
    Reg. 209. Atti del Governo a f. 37. G. Cappiello. 
 
   Luogo del Sigillo. V. Il Guardasigilli G. COSTA. 
 
                                                            Prinetti.