REGIO DECRETO 31 dicembre 1893, n. 717

Concernente gli ispettori centrali delle privative. (093U0717)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 31/01/1894 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 15/12/2010)
  • Articoli
  • 1
Testo in vigore dal: 31-1-1894
al: 15-12-2010
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
 
                             UMBERTO I. 
 
           per grazia di Dio e per volonta' della Nazione 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Veduti  i  Regi  decreti  2  luglio  1891  n.  394  e  n.  444  che
stabiliscono  rispettivamente  il  ruolo  organico  degli   ispettori
tecnici  dei  tabacchi  e  quello  degli  Ispettori  superiori  delle
gabelle; 
 
  Veduto il R. decreto 27 settembre 1893 n. 557; 
 
  Considerando  essere  necessario  di  dare  la  maggiore  efficacia
possibile al servizio d'ispezione degli uffici provinciali dipendenti
della Direzione generale delle privative; 
 
  Sulla proposta del Nostro  Ministro  Segretario  di  Stato  per  le
Finanze; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
                           Articolo unico. 
 
  Gli Ispettori tecnici dei tabacchi e  l'Ispettore  superiore  delle
gabelle, di prima classe, assegnato  alla  Direzione  generale  delle
privative,  assumeranno  il  titolo  di  Ispettori   centrali   delle
privative. 
 
  Essi sono  incaricati  della  vigilanza  degli  Uffici  provinciali
dipendenti dalla Direzione generale delle  privative  riguardanti  il
servizio dei tabacchi, dei sali e del lotto. 
 
  Il Ministro  delle  Finanze  e'  incaricato  della  esecuzione  del
presente decreto. 
 
  Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo dello  Stato,
sia inserto nella Raccolta ufficiale delle leggi e  dei  decreti  del
Regno d'Italia, mandando chiunque spetti di  osservarlo  e  di  farlo
osservare. 
 
    Dato a Roma, addi' 31 dicembre 1893. 
 
                              UMBERTO. 
 
                                                      Sidney Sonnino. 
 
  Visto, Il Guardasigilli: Calenda Di Tavani.