REGIO DECRETO 24 dicembre 1893, n. 703

Che sopprime un posto di notaro nel comune di Motta di Livenza. (093U0703)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 26/01/1894 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 15/12/2010)
  • Articoli
  • 1
Testo in vigore dal: 26-1-1894
al: 15-12-2010
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
 
                             UMBERTO I. 
 
           per grazia di Dio e per volonta' della Nazione 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Vista la deliberazione del Consiglio comunale di Motta di  Livenza,
favorevole alla soppressione di uno dei due posti di notaro assegnati
a quel comune; 
 
  Visti i pareri dei Consigli notarile e provinciale di Treviso; 
 
  Visto l'articolo 4 della legge sul notariato, approvato con  Nostro
decreto 25 maggio 1879 n. 4900  e  la  tabella  del  numero  e  della
residenza dei notari, approvata con Nostro decreto 11 giugno 1882  n.
810; 
 
  Ritenuto  essere  giustificata  la   opportunita'   della   chiesta
soppressione; 
 
  Sulla proposta del Nostro  Guardasigilli,  Ministro  Segretario  di
Stato per gli affari di Grazia e Giustizia e dei Culti; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
                           Articolo unico. 
 
  E' soppresso uno dei due posti di notaro, assegnati  al  comune  di
Motta di Livenza, distretto notarile di Treviso. 
 
  Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo dello  Stato,
sia inserto nella Raccolta ufficiale delle leggi e  dei  decreti  del
Regno d'Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e  di  farlo
osservare. 
 
    Dato a Roma, addi' 24 dicembre 1893. 
 
                              UMBERTO. 
 
                                                             Calenda. 
 
  Visto, Il Guardasigilli: V. Calenda di Tavani.