REGIO DECRETO 24 dicembre 1893, n. 705

Che sopprime l'ufficio metrico e del saggio di Rimini. (093U0705)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 25/01/1894 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 15/12/2010)
  • Articoli
  • 1
Testo in vigore dal: 25-1-1894
al: 15-12-2010
attiva riferimenti normativi aggiornamenti all'articolo
 
                             UMBERTO I. 
 
           per grazia di Dio e per volonta' della Nazione 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Visto l'art. 7 del testo unico delle leggi sui pesi e sulle  misure
23 agosto 1890 n. 7088, serie 3a; 
 
  Visto l'art. 33 del regolamento per il servizio dei  pesi  e  delle
misure, del saggio delle monete, del saggio  e  marchio  dei  metalli
preziosi e dei  misuratori  del  gas,  approvato  con  R.  decreto  7
novembre 1890 n. 7249, serie 3a; 
 
  Visto il R. decreto  11  dicembre  1890  n.  7332,  serie  3a,  che
modifica la circoscrizione degli uffici  metrici  e  del  saggio  dei
metalli preziosi; 
 
  Sulla proposta del Ministro di Agricoltura, Industria e Commercio; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
                           Articolo unico. 
 
  L'ufficio metrico e del saggio di Rimini e' soppresso, a datare dal
1°  gennaio  1894,  essendo  risultato  che  per  esso,   nell'ultimo
triennio, sono venute meno le condizioni stabilite dal  terzo  alinea
dell'art. 7 del citato testo unico di legge. 
 
  Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo dello  Stato,
sia inserto nella Raccolta ufficiale delle leggi e  dei  decreti  del
Regno d'Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e  di  farlo
osservare. 
 
    Dato a Roma, addi' 24 dicembre 1893. 
 
                              UMBERTO. 
 
                                                           P. Boselli 
 
  Visto, Il Guardasigilli: V. Calenda di Tavani.