REGIO DECRETO 7 dicembre 1893, n. DCXC (690)

Che riconosce come ente morale il comitato generale per l'esposizione di Roma. (9300690R)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 14/01/1894
  • Articoli
  • 1
  • 2
  • Allegati
Testo in vigore dal: 14-1-1894
attiva riferimenti normativi
 
                              UMBERTO I 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Visto il regio decreto in data 7 settembre 1891, n. 318, col  quale
il comitato generale dell'Esposizione generale italiana,  da  tenersi
in Roma nel 1895-96 e' stato riconosciuto in ente morale; 
 
  Visti gli atti dell'assemblea generale dei sottoscrittori, tenutasi
in Roma il 26 ottobre 1893, nella quale assemblea fu eletto un  nuovo
comitato esecutivo ed un nuovo presidente di  esso,  in  sostituzione
dell'on. comm. prof. Guido Baccelli, deputato al Parlamento; 
 
  Sulla proposta del ministro di agricoltura, industria e commercio; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
                               Art. 1. 
 
  L'art. 1° del  regio  decreto  7  settembre  1891,  n.  318  (parte
supplementare), e' modificato come segue: 
 
  «Il comitato generale costituitosi in Roma  il  25  febbraio  1891,
rappresentato dal comitato  esecutivo  eletto  nell'adunanza  del  26
ottobre 1893 per eseguire in detta citta' un'Esposizione generale dei
prodotti del lavoro nazionale, e' riconosciuto come ente morale.»