REGIO DECRETO 24 dicembre 1891, n. CCCCLX (460)

Che scioglie il consiglio di amministrazione della cassa di risparmio di Archi detta Banca dei Lavoratori e la pone in liquidazione. (9100460R)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 06/02/1892
vigente al 19/01/2022
  • Articoli
  • 1
  • 2
Testo in vigore dal: 6-2-1892
attiva riferimenti normativi
 
                              UMBERTO I 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Veduta la relazione del regio  commissario  ch'esegui'  l'ispezione
sulla cassa di risparmio di Archi, denominata Banca dei Lavoratori; 
 
  Veduta la deliberazione  presa  dal  consiglio  di  amministrazione
della cassa di risparmio predetta, nell'adunanza dei 12 luglio  1891,
con la quale si chiede che la cassa di risparmio di Archi  sia  posta
in liquidazione essendo venuta meno al proprio scopo; 
 
  Veduta la deliberazione della congregazione  di  carita'  di  Archi
presa il giorno 30 settembre 1891, in ordine al medesimo argomento; 
 
  Veduta la legge 15 luglio 1888, n. 5546 (serie 3ª); 
 
  Sentito il consiglio di Stato; 
 
  Sulla  proposta  del  Nostro  ministro  segretario  di  Stato   per
l'agricoltura, industria e commercio; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
                               Art. 1. 
 
  Il consiglio di amministrazione della cassa di risparmio di  Archi,
detta Banca dei Lavoratori e' sciolto e  la  cassa  di  risparmio  e'
posta in liquidazione.