REGIO DECRETO 30 dicembre 1888, n. MMMCXCV (3195)

Che approva una parziale riforma dell'opera pia Vercelli in Scopa (Novara) e lo statuto organico. (8803195R)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 14/02/1889
vigente al 19/01/2022
  • Articoli
  • 1
Testo in vigore dal: 14-2-1889
attiva riferimenti normativi
 
                              UMBERTO I 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Sulla proposta del Nostro ministro  segretario  di  Stato  per  gli
affari dell'interno, presidente del consiglio dei ministri; 
 
  Viste le deliberazioni 27 marzo e 31 dicembre 1887, colle quali  il
consiglio comunale di Scopa propone una parziale  riforma  nell'opera
pia Vercelli consistente nel sostituire  all'acquisto  del  grano  da
distribuirsi ai poveri, la costituzione di  un  fondo  in  danaro  da
depositarsi alla cassa postale di risparmio per erogarsi in elemosina
alle  persone  e  nei  tempi  indicati  dal  fondatore,  ed   inoltre
nell'aggiungere all'attuale amministrazione, costituita del parroco e
del coadiutore, altri tre membri da eleggersi dal consiglio  comunale
fra gli abitanti delle tre frazioni di Valletto, Villa e Chiesa,  cui
la beneficenza e' rivolta; 
 
  Visto il progetto di statuto organico dell'opera pia contenente  le
suindicate riforme, il quale  viene  ora  presentato  per  la  Nostra
approvazione; 
 
  Vista  la  deliberazione  21  novembre   1888   della   deputazione
provinciale di Novara; 
 
  Vista la legge 3 agosto 1862 ed il regolamento 27  novembre  stesso
anno; 
 
  Udito il parere del consiglio di Stato; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
                           Articolo unico. 
 
  Sono approvate le riforme  suindicate  alle  tavole  di  fondazione
dell'opera pia Vercelli in Scopa e lo statuto organico dell'opera pia
medesima in data 17 settembre 1888, composto di 24 articoli, e  sara'
munito di visto e sottoscritto dal ministro proponente. 
 
  Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo dello  Stato,
sia inserto nella raccolta ufficiale delle leggi e  dei  decreti  del
Regno d'Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e  di  farlo
osservare. 
 
    Dato a Roma, addi' 30 dicembre 1888. 
 
                               UMBERTO 
 
  Registrato alla Corte dei conti addi' 9 gennaio 1889. 
 
    Reg. 167. Atti del Governo a f. 27. Mazzucchelli. 
 
  Luogo del Sigillo V. Il Guardasigilli G. Zanardelli. 
 
                                                           F. Crispi.