REGIO DECRETO 17 novembre 1883, n. MCLXXVII (1177)

Che autorizza la regia universita' di Parma ad accettare un lascito fattole dal fu professore Francesco Guenan. (8301177R)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 21/02/1884
vigente al 18/01/2022
  • Articoli
  • 1
Testo in vigore dal: 21-2-1884
attiva riferimenti normativi
 
                              UMBERTO I 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Vista la legge del 5 giugno 1850, n. 1037; 
 
  Veduto il regio decreto de'26 giugno 1864, n. 1817; 
 
  Veduto il  testamento  olografo  de'  14  gennaio  1883  del  prof.
Francesco Guenan che, oltre tutti i suoi libri di medicina, chirurgia
e ostetricia, cogli scaffali, ha legato  alla  regia  universita'  di
Parma la somma di lire 10000 perche' con i frutti di essa, accumulati
per un decennio, sia instituito un premio  a  quel  professore  della
facolta' medico-chirurgica che nel corso di esso decennio dara'  alla
stampa un trattato dello speciale suo insegnamento e sara'  giudicato
meritevole di quel premio dalla facolta' medesima; 
 
  Vista  l'istanza  fatta  dalla  predetta  universita'  per   essere
autorizzata ad accettare questo legato; 
 
  Sentito il parere del consiglio di Stato; 
 
  Sulla proposta del Nostro  ministro  segretario  di  Stato  per  la
pubblica istruzione; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
                           Articolo unico. 
 
  La regia universita' di Parma e' autorizzata ad accettare il legato
fattole dal prof. Francesco Guenan col suo testamento olografo del 14
gennaio 1883. 
 
  Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo dello  Stato,
sia inserto nella raccolta ufficiale delle leggi e  dei  decreti  del
Regno d'Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e  di  farlo
osservare. 
 
    Dato a Monza, addi' 17 novembre 1883. 
 
                               UMBERTO 
 
  Registrato alla Corte dei conti addi' 28 gennaio 1884 
 
    Reg. 132 Atti del Governo a f. 27. Ayres. 
 
   Luogo del Sigillo. V. Il Guardasigilli SAVELLI. 
 
                                                             BACCELLI