REGIO DECRETO 18 dicembre 1881, n. CCCXC (390)

Che approva la banca popolare di Sant'Arcangelo di Romagna. (8100390R)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 19/02/1882
vigente al 19/01/2022
  • Articoli
  • 1
  • 2
Testo in vigore dal: 19-2-1882
attiva riferimenti normativi
 
                              UMBERTO I 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Visti gli atti costitutivi e  lo  statuto  della  Societa'  per  le
operazioni di credito cooperativo,  anonima  per  azioni  nominative,
sedente in Sant'Arcangelo di Romagna, provincia di Forli',  col  nome
di Banca 
 
  Popolare di Sant'Arcangelo di Romagna,  col  capitale  nominale  di
lire 100,000 rappresentato da n. 1000 azioni da lire 100  ciascuna  e
colla durata di 40 anni, decorrendi dalla data del presente decreto; 
 
  Visto il titolo VII, libro I del codice di commercio; 
 
  Visti i reali decreti del  30  dicembre  1865,  n.  2727  e  del  5
settembre 1869, n. 5256; 
 
  Udito il consiglio di Stato; 
 
  Sulla proposta del ministro di agricoltura, industria e commercio; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
                               Art. 1. 
 
  E' autorizzata la societa' anonima per azioni nominative denominata
Banca  Popolare  di   Sant'   Arcangelo   di   Romagna   sedente   in
Sant'Arcangelo di Romagna ed ivi costituitasi con atto  pubblico  del
12 ottobre  1881,  rogato  nel  predetto  comune  dal  notaro  Natale
Oliveti, ed e' approvato lo statuto, della societa'  qual'e'  inserto
al predetto atto costitutivo, salve le modificazioni seguenti: 
 
    a) Nell'articolo alle parole:  -  decorribili  dal  giorno  della
legale costituzione - sono sostituite le parole: -  decorrendi  dalla
data del reale decreto di approvazione; 
 
    b) In fine dell'articolo 12 sono aggiunte le parole  seguenti:  -
In questi casi la banca curera' la osservanza degli  articoli  153  e
154 del codice di commercio; 
 
    c) In fine dell'articolo 15 sono aggiunte le parole  seguenti:  -
Le azioni in tal guisa ritornate alla banca dovranno essere  al  piu'
presto ricollocate. Tutte le  accennate  condizioni  dovranno  essere
anticipatamente  consentite  dall'azionista  debitore,  e  ne   fara'
esplicita menzione la sua dichiarazione di debito; 
 
    d) In fine dell'articolo 24 sono aggiunte le parole  seguenti:  -
ma debbono essere inscritti al nome di una persona; 
 
    e) Nell'articolo 35 alle parole: un triennio, sono sostituite  le
parole: - un quinquennio; 
 
    f) Nell'articolo 39 alle  parole:  -  stesa  anche  in  forma  di
semplice lettera, e' sostituita la parola: - regolare; 
 
    g) Nell'articolo 44 dopo le parole: - debbano  esser  prese  sono
inserite le parole: - tanto in prima che in ulteriore convocazione, e
dopo le parole: - di due terzi di voti sono  inserite  le  parole:  -
meno la deliberazione per scioglimento anticipato; 
 
    h) In fine dello statuto e'  aggiunto  il  seguente  articolo:  -
Articolo 74. La banca trasmettera'  annualmente  una  copia  del  suo
bilancio  appena  approvato  dall'assemblea   generale   de'soci   al
ministero d'agricoltura, industria e commercio. 
 
  Trasmettera' pure al predetto  ministero,  nella  prima  decade  di
ciascun bimestre, la situazione dei conti.