REGIO DECRETO 24 novembre 1881, n. CCCLXXXIX (389)

Che erige in corpo morale la elargizione fatta dal commendator Lattis dottore Aronne dell'annua rendita di lire venticinque. (8100389R)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 15/02/1882
vigente al 21/01/2022
  • Articoli
  • 1
Testo in vigore dal: 15-2-1882
attiva riferimenti normativi
 
                              UMBERTO I 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Vista la elargizione fatta dal commendatore Lattis  dottore  Aronne
di Venezia di una rendita di lire venticinque (L. 25) allo scopo  che
il Ministero della guerra conferisca un premio annuo al soldato  piu'
meritevole che si trova  di  guarnigione  nella  citta'  di  Roma  in
occasione  del  primo  anniversario  della  morte  del  magnanimo  Re
Vittorio Emanuele II, nella citta' di Torino in occasione del secondo
anniversario e cosi' di seguito in perpetuo alternativamente; 
 
  Visto il parere del consiglio di Stato 9 novembre 11881; 
 
  Sulla proposta del nostro ministro  segretario  di  Stato  per  gli
affari della guerra; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
                           Articolo unico. 
 
  La istituzione fondata dal commendatore Lattis  dottore  Aronne  di
Venezia  per  un  premio  annuale  da  conferirsi  al  soldato   piu'
meritevole nel giorno dell'anniversario della morte del  Re  Vittorio
Emanuele II, e' eretta in  corpo  morale  e  sara'  amministrata  dal
nostro ministro della guerra. 
 
  Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo dello  Stato,
sia inserto nella raccolta ufficiale delle leggi e  dei  decreti  del
Regno d'Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e  di  farlo
osservare. 
 
    Dato a Roma, addi' novembre 1881. 
 
                               UMBERTO 
 
  Registrato alla Corte dei conti addi' 13 gennaio 1882 
 
    Reg. 117 Atti del Governo a f. 168. Ayres. 
 
  Luogo del Sigillo. V. Il Guardasigilli G. Zanardelli. 
 
                                                             Ferrero.