REGIO DECRETO 22 dicembre 1881, n. CCCLXXXVII (387)

Che approva la Banca popolare di Thiene. (8100387R)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 08/02/1882
vigente al 19/01/2022
  • Articoli
  • 1
  • 2
Testo in vigore dal: 8-2-1882
attiva riferimenti normativi
 
                              UMBERTO I 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Visti gli atti costitutivi e lo statuto della societa' anonima  per
azioni nominative, sedente in Thiene (provincia di Vicenza) col  nome
di Banca popolare di Thiene col capitale nominale  di  lire  150,000,
diviso in 3000 azione di lire 50 ciascuna, e colla durata di 50 anni,
decorrendi dalla data del presente decreto; 
 
  Visto il titolo VII, libro 1° del codice di commercio; 
 
  Visti i RR. decreti del 30 dicembre 1865 n. 2727 e del 5  settembre
1869 n. 5256; 
 
  Udito il Consiglio di Stato; 
 
  Sulla proposta del Ministro di agricoltura, industria e commercio; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
                               Art. 1. 
 
  La societa'  anonima  per  azioni  nominative,  denominatasi  Banca
popolare di Thiene, sedente in Thiene, ed ivi costituitasi  con  atto
pubblico del 22 novembre 1881  vogato  dal  notaro  Tommaso  Breganze
residente in Piovene e' autorizzata; e il suo statuto,  inserto  all'
atto  costitutivo  predetto  e'  approvato,  salve  le  modificazioni
seguenti: 
 
    a) In fine dell'articolo 13 e' aggiunto  il  seguente  capoverso.
«La banca non  impiega  in  operazioni  a  lunga  scadenza  le  somme
ricevute a deposito e in conto corrente. 
 
    b) In fine dell'articolo 24 sono  aggiunte  le  parole  seguenti:
«purche' le deliberazioni versino sull'ordine del giorno della  prima
convocazione». 
 
    c) Infine dell'articolo 25 e' aggiunto il  seguente  inciso:  «Le
deliberazioni anzidette non saranno esecutorie  senza  l'approvazione
governativa». 
 
    d) In fine dell'articolo 26 sono  aggiunte  le  parole  seguenti:
«salvo il disposto deli' articolo 148 del codice di commercio».