REGIO DECRETO 31 dicembre 1874, n. DCCCCXCI (991)

Che approva la Banca popolare di Arona e sue vicinanze. (7400991R)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 11/02/1875
vigente al 18/01/2022
Testo in vigore dal: 11-2-1875
attiva riferimenti normativi
 
                        VITTORIO EMANUELE II 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Visti gli atti costitutivi e  lo  statuto  della  Societa'  per  le
operazioni di credito popolare e  di  risparmio,  sedente  in  Arona,
Provincia di Novara, col nome  di  Banca  popolare  di  Arona  e  sue
vicinanze, col capitale di lire 40,000 diviso in numero 800 azioni da
lire 50 ciascuna e colla durata di anni 50 decorrendi dalla  data  di
questo Decreto; 
 
  Visto il titolo VII, libro I, del Codice di commercio; 
 
  Visti i Regi Decreti 30 dicembre 1865, n. 2727, e 5 settembre 1869,
n. 5256; 
 
  Sentito il Consiglio di Stato; 
 
  Sulla proposta del Ministro di Agricoltura, Industria e Commercio; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
                               Art. 1. 
 
  E' autorizzata la Societa'  cooperativa  di  credito,  anonima  per
azioni  nominative,  denominatasi  Banca  popolare  di  Arona  e  sue
vicinanze, sedente  in  Arona  ed  ivi  costituitasi  coll'istrumento
pubblico del 24  ottobre  1874,  a  rogito  Felice  Devecchi;  ed  e'
approvato il suo statuto che sta annesso al verbale di  deliberazione
dell'assemblea generale del 28 settembre 1874, inserto al citato atto
costitutivo.