REGIO DECRETO 27 novembre 1870, n. 6195

Per la iscrizione di rendite 5 per cento sul Gran Libro del Debito pubblico, per effetto della conversione di beni immobili di Enti morali ecclesiastici. (070U6195)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 24/02/1871 (Ultimo aggiornamento all'atto pubblicato il 15/12/2010)
  • Articoli
  • 1
  • 2
  • Allegati
Testo in vigore dal: 24-2-1871
al: 15-12-2010
aggiornamenti all'articolo
 
                        VITTORIO EMANUELE II 
 
           PER GRAZIA DI DIO E PER VOLONTA' DELLA NAZIONE 
 
                             RE D'ITALIA 
 
  Visti la Legge 7 luglio 1866, n. 3036, ed il  relativo  Regolamento
21 luglio stesso anno, n. 3070; 
 
  Vista la Legge 15 agosto 1867, n. 3848, col relativo Regolamento 22
agosto stesso anno, n. 3852; 
 
  Vista la Legge 11 agosto 1870, n. 5784, allegato P; 
 
  Visto l'art. 24 della Legge 7 luglio 1868, n. 4490; 
 
  Visto il Nostro Decreto 17 febbraio 1870, n. 5519; 
 
  Visti gli atti verbali  di  presa  di  possesso,  operata  per  gli
effetti  della  conversione  dei  beni  immobili  degli  Enti  morali
ecclesiastici indicati nell'Elenco annesso al presente Decreto; 
 
  Viste le liquidazioni della rendita dovuta, per la conversione  dei
beni immobili appresi dal Demanio,  agli  Enti  morali  ecclesiastici
suddetti; 
 
  Sulla proposizione  dei  Ministri  delle  Finanze  e  di  Grazia  e
Giustizia e dei Culti; 
 
  Sentita  la  Commissione  centrale  di   sindacato,   instistituita
dall'art. 8 della suddetta Legge 15 agosto 1867; 
 
  Abbiamo decretato e decretiamo: 
 
                               Art. 1. 
 
  Le rendite dovute per la conversione dei beni immobili  degli  Enti
morali indicati nell'Elenco controfirmato dai Nostri  Ministri  delle
Finanze, e di Grazia e Giustizia e dei Culti, ed annesso al  presente
Decreto, sono rispettivamente accertate  nelle  somme  esposte  nella
colonna 8 dell'Elenco stesso.